ISA e World Surf League collaborano alla selezione della giuria

25-07-2020 - L'inclusione di Tory Gilkerson (USA) apre un percorso di sviluppo per più donne giudici, sottolinea l'impegno a lungo termine dell'ISA per la parità di genere

Il surf farà il suo debutto a Tokyo 2020 il 25 luglio 2021, quando si aprirà la prima finestra della competizione e i migliori surfisti maschili e femminili di tutti i continenti entreranno nell'oceano e diventeranno i primi olimpici dello sport.
 
Per celebrare l'occasione, l'ISA, le Federazioni nazionali di surf e gli atleti di spicco si sono rivolti ai social media per esprimere la loro eccitazione e anticipazione per il Surf olimpico nel 2021. I Giochi sono stati posticipati di un anno a causa della pandemia globale di Coronavirus.
 
Mentre segna l'occasione, l'ISA è anche lieta di annunciare i funzionari tecnici che giudicheranno e officeranno la competizione Surf ai Giochi di Tokyo 2020.
 
Il panel comprende un direttore tecnico, un direttore di concorso e 11 giudici - due capi giudici, sette giudici e due giudici prioritari - che rappresentano sette paesi in quattro continenti.
 
La giuria sarà composta dalle seguenti persone:
 
Direttore tecnico:
Erik Krammer (Stati Uniti)
 
Direttore del concorso:
Marcos 'Bukao' Carneiro Esmanhoto (BRA)
 
Giudici Capo:
Richard Pierce (Stati Uniti), Glen Elliot (AUS)
 
Giudici:
Pritamo Ahrendt (AUS), Tory Gilkerson (USA), Masato Kato (JPN), Dan Kosoof (NZL), Luis Pereira (BRA), Nuno Trigo (POR), Bruno Truch (FRA)
 
Giudici prioritari:
Ian Buchanan (NZL), Marcel Miranda (BRA)
 
Il panel è stato approvato dal Comitato Esecutivo ISA, con le nomination fatte in collaborazione con la World Surf League (WSL), mettendo in evidenza uno sforzo cooperativo tra la Federazione Internazionale di Surf e il tour professionale. Tre dei sette giudici del panel stanno attualmente lavorando al WSL Championship Tour.
 
Il panel include la statunitense Tory Gilkerson, che riflette l'impegno dell'ISA nel promuovere e sviluppare un maggior numero di donne giudici nel surf. Gilkerson è stata costantemente valutata come uno dei giudici più performanti ai Campionati Mondiali ISA negli ultimi anni, che è stato il fattore principale nella sua selezione. L'ISA è impegnata a basarsi sul successo di Gilkerson con iniziative mirate per sviluppare ulteriormente un numero maggiore di donne giudici, anche in collaborazione con il Comitato olimpico internazionale e le federazioni nazionali di surf di tutto il mondo.
 
I criteri di selezione per la giuria includevano un'ampia revisione, analisi e valutazione di tutte le prestazioni dei giudici in entrambi gli eventi ISA e WSL tramite metriche oggettive e revisioni da parte del direttore tecnico e dei capi giudici.
 
Il presidente dell'ISA Fernando Aguerre ha dichiarato:
 
"Un surfista sa che quando si pagaia forte e si perde la prima onda di un set, quello non è il momento di arrendersi. Questo è il momento di girarsi e pagaiare ancora più difficile per mettersi in posizione per la prossima onda in quel set. Il debutto olimpico a Tokyo 2020 potrebbe essere stato posticipato di un anno, ma la comunità mondiale del surf è pronta a cogliere la prossima onda. Un anno da oggi, Olympic Surfing sarà in corso e i migliori surfisti di tutti i continenti saliranno sul più grande palcoscenico sportivo del mondo  e mostra i valori e l'energia unici e giovanili del surf.
 
"Siamo anche molto lieti di annunciare una giuria eccezionale di giudici del Surf olimpico che rappresentano i più alti livelli di competenza ed esperienza internazionale nel nostro sport. Con la nomina dei funzionari tecnici come una delle molte responsabilità dell'ISA come Federazione Olimpica Internazionale, noi è molto orgoglioso della qualità e dell'affidabilità del nostro processo di valutazione. Questo è un altro pezzo del puzzle che assicurerà un debutto storico per Surf nei Giochi.
 
"L'integrità, la correttezza e la professionalità del processo di valutazione del debutto di Surfing a Tokyo 2020 è una grande priorità per l'ISA. Abbiamo investito tempo e sforzi considerevoli, anche in coordinamento con la WSL, per garantire che i nostri giudici soddisfino gli standard di eccellenza che i Giochi olimpici richiedono e meritano ".

CLICCA QUI PER L'ULTIMO VIDEO SULLE OLIMPIADI !!!


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand