Stephanie GilmorePresa a sprangate da un uomo
L'australiana Stephanie Gilmore, 4 titoli mondiali in bacheca, attaccata fuori dal suo appartamento da un 26enne armato che le ha rotto il polso sinistro. Dovrà rimanere fuori dall'acqua per 6 settimane
28 dicembre 2010 - TWEED HEADS (Australia)- Non potrà entrare in acqua per 6 settimane, ma tutto sommato a Stephanie Gilmore, la regina del surf, poteva andare molto peggio. Ieri sera la 22enne australiana che per quattro volte ha vinto il titolo mondiale è stata attaccata da un uomo con una spranga di ferro fuori dal suo appartamento a Tweed Heads, Australia (cittadina costiera a circa 800 km a nord di Sydney): l'assalto le è costato la frattura del polso sinistro e un paio di contusioni alla testa.

l'attacco — Erano da poco passate le 21.30 quando la Gilmore, nel tour dal 2005, è stata attaccata da un 26enne senza tetto, che le ha teso un'imboscata sulle scale di casa, l'ha colpita due volte alla testa con la spranga e poi è scappato, messo in fuga dall'intervento di alcuni vicini. L'aggressore ha tentato di scappare con una bicicletta, ma è stato inseguito e catturato dai vicini di casa della surfista, che l'hanno trovato nascosto dietro un cespuglio poco lontanto dal luogo del delitto. Trasportata all'ospedale di Tweed Heads, la Gilmore ha riportato la frattura del polso sinistro, alcune ferite da difesa alla mano e due ferite al capo. Al suo aggressore è stata negata la cauzione: il prossimo 10 gennaio comparirà davanti a un giudice per rispondere alle numerose accuse formalizzate contro di lui.


rassicurazioni — "Stephanie è un po' sotto shock, come capiterebbe a chiunque dopo un episodio simile" ha raccontato Marina Cole, portavoce dello sponsor principale della Gilmore. La surfista, tornata a casa dopo aver trascorso la notte in ospedale, ha raccontato le sue condizioni al quotidiano Gold Coast Bulletin: "Fortunatamente si tratta solo di qualche graffio in testa e un polso fratturato - ha detto Stephanie, che lo scorso mese a Porto Rico ha conquistato il quarto titolo mondiale della sua carriera-. Sono già sulla via della guarigione. Ringrazio tutti per il supporto, sono contenta che nessuno si sia fatto male". La Gilmore stava preparando il Roxy Pro, l'evento di casa che nel 2005 l'ha lanciata tra le grandi del surf mondiale: "Questo incidente non fermerà la mia preparazione: dovrò lavorare su altre cose, ma la mia fiducia resta intatta". Due settimane fa alle Hawaii Stephanie aveva vinto per la terza volta consecutiva il Vans Triple Crown, il secondo trofeo più importante del surf mondiale.

Davide Chinellato

Fonte: http://www.gazzetta.it

Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand