Le chiamano tidal bore, sono dei particolari fenomeni di marea che si verificano quando il fronte di una marea in crescita

forma delle onde che scorrono sopra a una corrente (un fiume, un fiordo marino molto stretto) che procede in senso contrario. Onde che viaggiano a velocità fino 25 chilometri all'ora e che, in aree particolari, come i fiordi dell'Alaska, possono raggiungere i 2-3 metri di altezza. Quest'anno, complici la superluna di luglio e quella d'agosto, il fenomeno è stato più marcato del solito: ecco le immagini dal Turnagain Arm, un ramo del Cook Inlet, il fiordo di Anchorage, con l'inevitabile affollamento di surfer, in quella che, nonostante la fama di luogo inaccessibile, si trasforma, per 4-5 mesi l'anno, da maggio a ottobre, in una delle mete preferite dagli americani che amano le outdoor activities... Non necessariamente estreme

Fonte: Repubblica


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand