Billabong Pro Tahiti
Con la conclusione del Round 3 del Billabong Pro Tahiti 2010 si definiscono i Top 32 ASP.

Teahupoo, Talarapu/Tahiti (mercoledì 1° settembre 2010) – Le perfette condizioni degli ultimi due giorni lasciano il posto a forte pioggia e venti dal sud, costringendo gli organizzatori del Billabong Pro Tahiti a dichiarare il contest off dopo il completamento delle restanti heat del Round 3.
 

 
Il Billabong Pro Tahiti, tappa n° 5 delle 10 del World Tour ASP 2010, è insieme un momento decisivo sia per la corsa al titolo mondiale sia per il taglio di metà stagione, quest’ultimo definito oggi.

Patrick Gudauskas (Usa), 24 anni, rookie del Dream Tour 2010, ha caratterizzato l’attività del mattino eseguendo un incredibile Rodeo Flip nelle fasi finali della sua heat nel Round 3, superando il 33enne connazionale Chris Davidson per accedere al Round 4.

E’ stata davvero dura”, dice Gudauskas. “Non stavano arrivando molte onde e non sapevo se attendere quelle buone né se mai fossero arrivate. Sapevo di aver bisogno di un punteggio alto, così ho pensato ‘comunque vada, ci provo’. C’era una bella sezione e quando sono uscito dalla rotazione sapevo di esserci, così ho impostato il rodeo alzando poi i pollici verso i giudici”

Il californiano passa al Round 4 del Billabong Pro Tahiti, piazzandosi almeno 9° posto nel contest ed eguagliando momentaneamente il suo miglior risultato in carriera. La sua posizione nella classifica della corsa al titolo ASP balza dalla 32° alla 24°.

Per il momento la mia mente è amcora concentrata”, dice Gudauskas. “ma sto realizzando il mio sogno di tutta la vita, sin dagli inizi a casa e a Pipeline. Sono strafelice, ma cerco innanzitutto di rimanere concentrato per questo contest”.

L’attuale Campione del Mondo, il 29enne australiano Mick Fanning, attualmente 6° in classifica, ha mostrato grande condizione per tutta la stagione ma deve ancora tornare ai livelli dominanti della fine dell’anno scorso. Fanning mostra sicurezza, nella difesa del suo Titolo, confidando sul precedente della stagione scorsa.

Siamo ancora agli inizi” dice Fanning. “Ho già avuto i miei risultati da eliminare e ora devo cercare di fare punteggi validi. Non è così diverso dall’anno scorso, in fondo. Ciascuno può scartare un paio di contest, alla fine. Devo solo stare concentrato in ogni heat e surfare meglio che posso”.

Andy Irons, 32 anni, 3 volte Campione del Mondo ASP ed ex-vincitore del Billabong Pro Tahiti è sopravvissuto ad una heat infuocata con il rookie volante Matt Wilkinson (Aus) nelle condizioni in peggioramento del mattino.

Ho solo provato a prendere più onde possibili,” ha detto Irons. “Era davvero tempestoso, così ho provato a prendere un mucchio di onde e tenermi occupato. Quel ragazzo (Wilkinson) è davvero scatenato, può fare grossi aerial e sapevo che poteva tenere la heat aperta anche con una sola onda. E’ stata molto combattuta”.

Damien Hobgood (Usa) 31 anni, attuale n° 13 in classifica, ha concluso il talgio di metà stagione eliminando il rookie brasiliano Marco Polo, 29 anni, in una combattutissima heat del Round 3.

E’ stata molto combattuta”, ha detto Hobgood. “Marco Polo ha battuto Bobby Martinez l’altro giorno – chiunque può battere chiunque quaggiù. Speravo di avere più tubi e che ciò mi favorisse, ma era davvero piccolo. Sono stato fortunato a venirne fuori. Sapevo che potenzialmente poteva essere cos’. Speriamo di avere un po’ di onde buone nei prossimi giorni”.

Con l’eliminazione di Marco Polo, il taglio di metà anno dell’ASP è definito. I seguenti surfers sono relegati agli eventi ASP PRIME e Star.:

- Drew Courtney (AUS), 31
- Neco Padaratz (BRA), 34
- Tanner Gudauskas (USA), 22
- Mick Campbell (AUS), 34
- Kieren Perrow (AUS), 33
- Tom Whitaker (AUS), 30
- Kekoa Bacalso (HAW), 25
- Blake Thornton (AUS), 25
- Dean Morrison (AUS), 29
- Jay Thompson (AUS), 28
- Nate Yeomans (USA), 29
- Ben Dunn (AUS), 24
- Marco Polo (BRA), 29

In futuro, gli eventi del Campionato Mondiale ASP avranno un tabellone di 36 atleti, composto da i Top 34 della classifica (i Top 32 dopo i primi 5 contest più 2 wildcards) e da 2 wildcard per evento.

Gli organizzatori si ritroveranno domani alle 6,00 (le 18 ora italiana) per una possibile chiamata alle 6,30 (18,30 italiane).

Alla ripresa della competizione, saranno Dane Reynolds e C.J. Hobgood i primi a sfidarsi nella prima heat del Round 4.

Surfline, le previsioni ufficiali del Billabong Pro Tahiti, pronostica un piccolo mix di swell da sud e sud-ovest per il restante periodo di contest, assieme a venti da moderati a forti.

Gli highlights del Billabong Pro Tahiti sono disponibili presso http://www.billabongpro.com/tahiti10/

Per ulteriori informazioni: www.aspworldtour.com

BILLABONG PRO TAHITI REMAINING ROUND 3 RESULTS:
Heat 13: Mick Fanning (AUS) 14.50 def. Tamaroa McComb (PYF) 6.83
Heat 14: Andy Irons (HAW) 9.34 def. Matt Wilkinson (AUS) 9.16
Heat 15: Damien Hobgood (USA) 10.77 def. Marco Polo (BRA) 8.74
Heat 16: Patrick Gudauskas (USA) 13.43 def. Chris Davidson (AUS) 13.16

BILLABONG PRO TAHITI ROUND 4 MATCH-UPS:
Heat 1: Dane Reynolds (USA) vs. C.J. Hobgood (USA)
Heat 2: Tiago Pires (PRT) vs. Adriano de Souza (BRA)
Heat 3: Owen Wright (AUS) vs. Fredrick Patacchia (HAW)
Heat 4: Jeremy Flores (FRA) vs. Manoa Drollet (PYF)
Heat 5: Kelly Slater (USA) vs. Adam Melling (AUS)
Heat 6: Adrian Buchan (AUS) vs. Michel Bourez (PYF)
Heat 7: Mick Fanning (AUS) vs.  Andy Irons (USA)
Heat 8: Damien Hobgood (USA) vs. Patrick Gudauskas (USA)

PROSSIMA CHIAMATA 6h30 (Tahiti time) , 18h30 EU time, Sept 2nd.

Watch the action live on  : www.billabongpro.com  
 
{bookm} 

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand