- Stephanie Gilmore vince il suo 5° lululemon Maui Pro Event Win
- Tyler Wright secondo classificata nella baia di Honolua
- Primi otto set di qualificazioni olimpiche provvisorie: Moore, Marks, Lima, Weston-Webb, Fitzgibbons, Gilmore, Hennessy e Defay

03-12-2019 - HONOLUA BAY, Maui, Hawaii / USA - Ieri Carissa Moore (HAW) ha vinto il titolo della World Surf League (WSL) 2019 al lululemon Maui Pro, l'ultima tappa del WSL Women's Championship Tour ( CT). La vittoria di Moore arriva dopo la sua qualificazione provvisoria per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Sebbene abbia sconfitto la sua avversaria più vicina, la diciassettenne Caroline Marks (USA), per conquistare il suo quarto titolo mondiale, le due rappresenteranno l'America insieme a Tokyo l'anno prossimo per le Olimpiadi.

"Era pazzesco e stavo cercando di mantenere la mia concentrazione ed emozioni sotto controllo", ha detto la Moore. "Questo è incredibile! Sono stati anni di lavoro e anni di crescita e apprendimento. È stato un viaggio e non vedo l'ora che arrivi questo momento, ma non è ancora affondato. Molti dei miei familiari e amici sono qui e sono così entusiasta di condividere questo con loro ".

La stagione 2019 di Moore è un notevole esempio di coerenza. Nelle dieci gare della stagione, Moore non ha mai perso prima dei quarti di finale, collezionando tre vittorie (Sudafrica, Francia, Portogallo), due secondi posti, tre 3 pari e due quinti uguali per concludere l'affare sul suo quarto titolo mondiale . È l'unica Top 17 surfista che è riuscita ad avanzare nei Quarti o meglio in tutti gli eventi quest'anno. Moore è stata fermata in semifinale da Stephanie Gilmore (AUS) che ha sconfitto Tyler Wright (AUS) in finale.

Il surf farà il suo debutto olimpico a Tokyo nel 2020 e il WSL CT 2019 è stato un percorso di qualificazione cruciale per i migliori surfisti del mondo. Dopo il finale di stagione a Maui, le classifiche WSL hanno determinato le prime otto donne idonee a qualificarsi per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, a condizione che tutti i surfisti qualificati soddisfino i requisiti di ammissibilità dell'ISA e del CIO e siano stati selezionati dal rispettivo Comitato Olimpico Nazionale.

The eight provisional qualifiers are:
USA - Carissa Moore and Caroline Marks
Australia - Stephanie Gilmore and Sally Fitzgibbons
Brasil - Tatiana Weston-Webb and Silvana Lima
France - Johanne Defay
Costa Rica - Brisa Hennessy

Women’s 2019 Jeep Leaderboard (after lululemon Maui Pro):
1 - Carissa Moore (HAW) 59,940 points
2 - Caroline Marks (USA) 55,454 points
3 - Lakey Peterson (USA) 55,125 points
4 - Stephanie Gilmore (AUS) 49,810 points
5 - Sally Fitzgibbons (AUS) 48,950 points
6 - Tatiana Weston-Webb (BRA) 41,560 points
7 - Courtney Conlogue (USA) 41,080 points
8 - Johanne Defay (FRA) 38,085 points
9 - Malia Manuel (HAW) 35,155 points
10 - Nikki Van Dijk (AUS) 28,625 points

Carissa Moore’s 2019 WSL Championship Tour Results:
Boost Mobile Pro Gold Coast: 2nd
Rip Curl Pro Bells Beach: 5th
Corona Bali Protected: 5th
Margaret River Pro: 3rd
Oi Rio Pro: 2nd
Corona Open J-Bay: 1st
Freshwater Pro pres. by Outerknown: 3rd
Roxy Pro France: 1st
MEO Rip Curl Pro Portugal: 3rd
Maui Pro: 3rd

Carissa Moore’s Championship Tour Career Rankings:
2019: 1st
2018: 3rd
2017: 5th
2016: 3rd
2015: 1st
2014: 3rd
2013: 1st
2012: 3rd
2011: 1st
2010: 3rd

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive