13-01-2020 - L'arte di vincere una finale trascorrendo più tempo su una barella che sulla tua tavola ...

Vedendo l'annuncio del lancio del Rip Curl Challenge La Nord quando le previsioni hanno annunciato "a malapena" 2,50m per questo giorno di sabato, molti osservatori si sono chiesti se non fosse un po 'piccolo lanciare una competizione di grandi onde ... Paul Duvignau, lui, ha detto soprattutto "che dovremmo correre dei rischi per vincere". Ed è esattamente quello che ha fatto il nostro eroe ... Anche se ciò significa lasciare un po 'di schiena!

Bloccato su una barella mentre mancavano ancora 40 minuti, Paul ha vinto comunque la competizione davanti a Vincent Duvignac, Gaizka Housset, Xavier Louis, Tom Cloarec e Cornelius Accoh. Volevamo chiedergli come avrebbe potuto vincere in tali condizioni ...
"Sono stato molto fortunato. Dopo aver surfato bene nella prima serie ero molto caldo per la finale. E sono stato ancora più riassemblato perché un errore di lycra mi aveva costretto a remare al limite per cambiarlo.

Stiamo surfando onde molto più grandi in questo posto. È buono perché non era molto grande che mi sono buttato così tanto. Ho preso i miei 9 piedi perché è la dimensione che surfo su un longboard e che posso manovrare. Improvvisamente ho avuto due buone sinistre di entrata, una con un tubo e segnando manovre a 8 punti.

Sulla destra successiva, vedo il punto in cui si chiuderà quando sarò incastrato in alto nella parete della vasca. Ho provato ad uscire dalla porta del cagnolino, ma quando sono arrivato in fondo a tutta velocità il lip è venuto a schiaffeggiarmi sulla schiena. Ho sentito una tale scarica che quando sono salito ho gridato: "Ho scoreggiato la mia schiena!" . Sono stato subito assistito da Clement Roseyro, quindi Alex Mangiarotti mi ha riportato al limite con il jet ski.
Quindi mi sento come se avessi trascorso ore su questa barella prima di essere portato a Dax. Niente da mangiare, calmando prima di avere i risultati delle radio, sembrava davvero molto prima che vedessero che non si scorreva nulla e mi hanno lasciato uscire. Apparentemente esco con una compattazione, ma ho ancora molto mal di schiena.

Durante questo periodo, gli altri avrebbero potuto superarmi in classifica, sia Duvi che era un super surfista, sia Poupinel che aveva un 10 nella prima serie. Ma c'erano meno tubi con la marea crescente ...

Nonostante il dolore, ho insistito per essere presente alla cerimonia di premiazione, perché quando ho vinto 4 anni fa ho dovuto seguire i campionati mondiali in tandem alle Hawaii. Questa volta sono stato lì per divertirmi ... E grazie a tutti quelli che mi hanno aiutato! "


User Rating: 1 / 5

Star ActiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand