Risultato della pandemia covid-19 ...

20-04-2020 - L'attuale situazione economica, il risultato della diffusione del coronavirus in tutto il mondo, ha tolto il sonno a molti imprenditori, e purtroppo ha colpito anche l'industria del surf.

Con lo stato di emergenza dichiarato in molti paesi, lo stress ha guadagnato terreno e sono state prese diverse misure per controllare i danni.

Matt Biolos, di Lost Surfboards, è stato costretto a licenziare circa 60 dipendenti dopo aver chiuso la fabbrica in California e i suoi tre negozi in Florida.

Chris Christenson, di Christenson Surfboards, anch'egli con sede in California, ha seguito lo stesso percorso, con 15 dei suoi dipendenti che sono stati licenziati.

Molti negozi di surf, ora chiusi e incapaci di vendere prodotti, si trovano incapaci di pagare i loro fornitori e aziende come Lost Surfboards, che vende solo nei negozi, avvertono gli effetti devastanti di questo arresto sulla loro pelle.

Il reddito potrebbe aver smesso di entrare, ma le spese non lo sono, poiché l'affitto per i locali deve ancora essere pagato.
Nel tentativo di adattarsi alle nuove circostanze, alcuni shaper hanno diretto le loro vendite sul mercato online.
"Stiamo solo cercando di pagare l'affitto. Non cercheremo di incrementare le vendite per sempre", ha dichiarato Jon Pyzel.

Questa strategia dello shaper hawaiano sta portando a un aumento degli ordini personalizzati, con il marchio che ha un solo dipendente che lavora in fabbrica al giorno.

Lost e Christenson Surfboards mantengono ferma la loro produzione, alimentando i loro social network per intrattenere e interagire con i loro clienti.

"Ciò che si dice è" solo attività essenziali ", non siamo più essenziali delle altre attività non essenziali che hanno dovuto chiudere. Sento che è nostra responsabilità sociale ", ha affermato Chris Christenson.

Per ora, lo shaper ha la capacità di mantenere la propria attività senza avere entrate, dal momento che ha attraversato un periodo redditizio di vendite, il che non gli crea grandi preoccupazioni. Tuttavia, la sua preoccupazione assume altre forme di fronte alla possibilità che questo scenario di paralisi economica si estenda fino all'estate.

Questo arresto improvviso avrà un impatto anche quando sarà terminato lo stato di emergenza. Quando le persone possono tornare al loro posto di lavoro e alla loro vita "normale", molto probabilmente saranno ancora presenti cautela e paura. Il modo in cui trascorrono le loro giornate e dove spendono i loro soldi potrebbe essere più ponderato.

Gli shaper saranno in grado di sentire quel peso da parte dei loro clienti, ma l'amore per il surf è qualcosa che nessun virus è in grado di distruggere, così prima o poi vedranno aumentare le loro vendite. Non vediamo l'ora di vedere quando inizierà a emergere questo scenario.

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive