Novità assoluta ti progetti la tavola ... loro te la stampano in 3D e te la spediscono


maggio 2015 - Quando l'imprenditore Gary Elphick ha iniziato ad offrire ai clienti la possibilità di progettare i propri surf utilizzando la tecnologia di stampa 3D...  non si aspettava di certo una richiesta così massiccia !!!

700 tavole in 6 mesi.

Elphick ha detto " E' successo di tutto. Gente che si è fatta costruire tavole da surf per ricordare il matrimonio, altri che hanno caricato discegni d'epoca e si sono così rifatti tavole anni '70, oppure un artista aborigeno che ha voluto integrare la sua arte in una tavolaa con l'idea di coniugare il vecchio e il nuovo Australiano. "

Questa start-up ha appena 6 mesi, è stata fatta a Bondi ed ha già venduto 700 tavole da surf, tutte singole e prodotte da disegni o file, la start-up è in grado di produrre anche tutta una serie di accessori come sacche per il surf personalizzate.

I clienti possono caricare i disegni o prendere un modello e personalizzarlo. Il software crea un file di stampa in 3D e la start-up stampa un prototipo a Sydney prima di inviare il file su un partner di produzione in Thailandia o in Cina.

Attualmente le stampanti 3D non stampano schiuma attraverso i loro ugelli, in modo che il file viene utilizzato per indicare le macchine come modellare un blocco di schiuma.

L'aggiunta  del rivestimento di resina è ancora un processo manuale.

Elphick ritiene che la tecnologia di stampa 3D sta avanzando così rapidamente che Disrupt Surfing sarà presto in grado di stampare l'intera tavola da surf da zero.

Il suo piano a lungo termine è quello di vendere un accesso ad una libreria software di disegni surf e i clienti possono così stampare le loro tavole da surf a livello locale.

Nel mondo si stima che ci siano almeno 30 milioni di persone che si definiscono surfisti ed ogni anno vengono vendute 4 milioni di nuove tavole.

Secondo Elphick l'attività potrebbe espandersi al di là di surf, attingendo nel mercato dello sport, che ha un valore valore annuo di 450.000 milioni dollari a livello globale e 1,3 miliardi dollari in Australia.

Disrupt Surf è uno degli 11 start-up che uniscono la seconda assunzione di Telstra programma acceleratore Muru-D.

Gli imprenditori ricevono 40 mila dollari in capitale di avviamento e sei mesi di mentoring e sviluppo.

Muru-D prende il 6 per cento del capitale in cambio.

Elphick dice una tavola da surf personalizzata di solito costa almeno 1.200 dollari, mentre un surf-prodotto in serie in un negozio di vendita al dettaglio costa di circa 800 dollari.

Disrupt vende le tavole da surf a circa $ 400 - con un profitto sottile. Elphick dice che il prezzo ideale è più vicino a $ 600.

L'azienda trasforma l'economia della tavole da surf sulla sua testa perché l'uso della tecnologia di stampa 3D consente la  "personalizzazione di massa" e il canale di vendita on-line riduce i costi di distribuzione. Elphick paragona Disrupt Surfing al business delle scarpe online di Prey, che consente ai clienti di progettare le proprie scarpe poi una  fabbricati in Cina le produce.

Marchi globali come Nike sono parte della tendenza. I clienti possono personalizzare scarpe Nike e altri prodotti attraverso la sua piattaforma NIKEiD.

Un altro avvio sfruttando i rapidi progressi nella tecnologia di stampa 3D è Toyprint, con sede presso i Labs di Bridge St, Sydney,

E 'in procinto di lanciare un app per iPhone e iPad che consente ai consumatori di progettare un giocattolo e ordinare la sua produzione.


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand