Il provvedimento entrerà in vigore dal 1 settembre 2019.

21-08-2019 - Il presidente degli Stati Uniti ha imposto una tassa sulle tavole da surf importate dalla Cina per riportare il lavoro nelle fabbriche di tavole da surf negli Stati Uniti dopo che decine di produttori della California meridionale hanno spostato la loro produzione in Cina, a causa del basso costo del lavoro e delle norme ambientali meno rigorose rispetto agli Stati Uniti.

Secondo l'agenzia di stampa Reuters, diversi dirigenti delle compagnie di surf statunitensi sostengono l'uso delle politiche commerciali per proteggere la loro industria locale da un'onda di concorrenza internazionale, ma sono scettici sull'imposta di Trump che entrerà in vigore. già il mese prossimo.

L'anno scorso le importazioni di tavole da surf hanno raggiunto livelli record di 916.246, rispetto a 102.850 del 2004, rappresentando oltre il 90% delle vendite nel piccolo mercato interno in lenta crescita, secondo gli esperti.

Il 67% delle tavole importate negli Stati Uniti proveniva dalla Cina e la nuova tassa, focalizzata solo su questo paese, potrebbe indurre i produttori a trasferire posti di lavoro in altri paesi asiatici, come la Thailandia e il Vietnam, dove il valore del lavoro è anche 19 volte inferiore a quello degli Stati Uniti, portando alla tassazione solo una guerra commerciale tra il presidente e il gigante asiatico.

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive