05-10-2018 - Filipe Toledo è il leader della classifica con due vittorie, un secondo terzo e tre quinti posti, il brasiliano evita di fare "conti" per il titolo mondiale della World Surf League. Ora al Quiksilver Pro France,  9° tappa del World Circuit di Hossegor, indossa la maglia #1 come incentivo per proseguire in avanti.

"La uso come motivazione, per rimanere fermo sul pezzo. C'è duro lavoro, determinazione alla ricerca di risultati. Ora sta surfando bene, cosciente. Questo è il segreto fino alla fine ", dice Filipe, sapendo di avere come rivale anche il brasiliano Gabriel Medina. "È sempre stato così. I nostri amici d'infanzia un giorno finiranno per essere avversari nell'acqua, ma quando suona la fine della heat, l'amicizia continua ".

Filipe Toledo è consapevole dei buoni risultati raggiunti dall'attuale #2 negli anni precedenti in Europa e alle Hawaii, "ma ogni anno la storia viene scritta giorno per giorno. Quindi mi sono preparato per quello. " Filipe arriva in Francia ben preparato e accompagnato dalla famiglia, come modo per avere più tranquillità. Oltre a suo padre e tecnico, Ricardo Toledo, anche la moglie Ananda e i bambini Mahina e Koa lo accompagnano.

"Mi piacciono molto vicino a me. Ciò aumenta ulteriormente la mia fiducia e determinazione. Mio padre è sempre stato importante. Mi dà il supporto di cui ho bisogno. Oltre ad essere stato un surfista professionista per molti anni, mi fa sempre vedere le cose da un'altra prospettiva, che spesso non realizziamo ", elogia il leader della classifica mondiale, proprio come la preparazione fisica che ha fatto, guidata da Eduardo Takeushi . "Il lavoro ha sicuramente funzionato. Ma non solo, l'intero set deve essere allineato, corpo, mente e spirito ", dice.

Vale la pena ricordare che in otto tappe disputate quest'anno, Filipe Toledo ne ha vinte due - Saquarema e J-Bay-; è stato il secondo all'esordio al Surf Ranch, terzo a Teahupoo e quinto negli altri tre eventi - Gold Coast, Keramas e Uluwatu, oltre ad avere un 13 ° posto a Bells Beach.

"Parlando con mio padre, siamo arrivati ​​alla conclusione che per essere campione del mondo ci vuole almeno un nono posto e sto lavorando sodo per questo", aggiunge il brasiliano.

Al Quiksilver Pro France, Filipe debutta in Heat 6 con l'australiano Connor O'Leary e il jolly francese Jorgann Couzinet. Il miglior risultato di Toledo in Francia è stato nella prima stagione che è passata tra l'élite mondiale nel 2013 con un terzo posto.

Gabriel Medina, che si trova alla chiamata a Toledo, ha vinto per la prima volta in Francia nel 2011 quando aveva solo 17 anni. Gabi ha una delle statistiche più impressionanti della WSL: per un totale di 7 anni nella CT di Hossegor, Medina ha raggiunto la finale cinque volte, ha vinto tre volte e non ha mai concluso al quinto posto.


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand