- A 46 anni Kelly Slater nell'ultimo Pipeline ha dimostrato una forma strepitosa, invidiabile anche da un ventenne
- Normalmente l'esperienza ti fa selezionare le onde, e remi solo quelle buone, ma per Slater al Piepe non è così.
- Il Pipe è un'onda molto difficile, non si riesce a capire se il tubo avrà o meno un via d'uscita
- Per questo motivo che al Pipe le onde le devi prendere quasi tutte...e  Slater in ogni heat ha surfato il doppio delle onde dei suoi avversari

25-12-2018 - Quando si parla di come ci si allena e ci si prepara nel corso della sua carriera di quasi 30 anni, l'11 volte campione del mondo Kelly Slater, tiene le sue "carte" ben coperte. Può apparire su Instagram una volta ogni tanto mentre fa jujitsu, ma in generale, tiene i suoi segreti ben al sicuro.

Ma quest'inverno, alla ricerca di un vantaggio in più per il suo ritorno alle gare in occasione del Billabong Pipe Masters, ha invitato l'infernale big-wave Mark Visser a venire a stare con lui a casa sua a Ehukai e aiutarlo a ritrovare la sicurezza di cui aveva bisogno prima di gettarsi nella mischia.

La prima volta che ho sentito parlare del programma di addestramento del Visser's Ocean Warrior Course attraverso il comune amico Shane Dorian, Slater è stato affascinato dalla serie di corsi che Visser ha sviluppato negli ultimi anni.

"Shane mi ha chiamato e ha detto che stava lavorando a qualcosa con Mark", ha detto Slater in un'intervista all'apertura dei Pipe Masters. "Avevo visto un po 'di filmati su Mark e ho sentito che aveva lavorato con alcuni militari, quindi ero interessato a saperne di più. Molte delle cose che Mark aveva fatto erano state piuttosto tranquille nel mondo del surf. dietro le quinte con i ragazzi SEAL, lui stava elaborando era come se lui stesse impollinando in modo incrociato ciò di cui aveva bisogno e quello che facevano nell'acqua: sembrava un mix piuttosto intrigante ".

Slater e Visser hanno iniziato a collaborare a settembre, e a dicembre, in una piscina del Boy Scout Camp sopra Foodland, sulle colline di Pupukea, i due si sono messia al lavoro. Trascorrendo un certo numero di mattine insieme, passando per il corso Ocean Warrior, che insegna i principi di tenuta del respiro, psicologia e fisiologia subacquea, oltre ai protocolli di base per il soccorso e il primo aiuto, a volte sono stati raggiunti dal campione del mondo Dorian da Marcus Almeida di jujitsu.

"Anche dopo una sessione ho notato un aumento di fiducia", ha detto Slater. "Negli ultimi due inverni non sono stato nemmeno un gara su onde grandi, non sono stato attivo perché mi sono fatto male, ma dopo una sessione posso già vedermi più fiducioso in certe situazioni".

Slater ha applicato subito le lezioni al Pipe e ha continuato a mettere in scena una delle performance più notevoli dell'intero evento. Nel corso della gara, il 46enne Slater continuava a dire che aveva bisogno di calmarsi, che era troppo eccitato. Questo è esattamente quello a cui è arrivato l'allenamento di Visser.

"Un grande giorno alla Pipeline non direi che costituisce un surf gigante, ma è intenso. Devi stare calmo. Penso che applicare la fiducia per stare calmo prima del tempo sia una cosa in meno di cui ti devi preoccupare", ha spiegato Slater . "È come avere già le pinne nella tua tavola, non devi preoccuparti di inserirle, sono lì."

"Mentre ci stavamo allenando stavo pensando a come mi sento quando è molto affollato, non pensavo nemmeno alle grandi onde così tanto", ha continuato Slater. "Ci stavo pensando in termini di lineup davvero affollate come Pipeline, è l'onda più frustrante del mondo del surf a causa di quanto è affollata. Quando ero un adolescente e nei miei primi 20-anni ho potevo prendere tutte le onde che volevo Là fuori, semplicemente perché la folla non era quella dei giorni nostri, e se sei fiducioso e sei in quella fila molto e le persone ti danno un po 'di spazio per muoverti potresti trarne vantaggio e ottenere quelle onde che vedi dalla spiaggia. Oggi ci sono così tanti ragazzi che sperano di non vederti sulla line-up da quanto è affollata".



Una delle caratteristiche che contraddistingue sempre Slater è il suo approccio mentale allo sport. Sia che stia entrando nella testa degli avversari o che si convinca che è una buona idea spingere oltre la sporgenza a 20 piedi di Waimea, la sua psicologia cerebrale ha contribuito a metterlo in un campionato tutto suo. E oltre Pipe, Slater vede Visser's Ocean Warrior Course come benefico in tutte le condizioni.

"Penso che ci siano cose che potresti applicare in modo specifico mentre stai surfando piccole onde: la mentalità con cui vai a surfare piccole onde, essendo consapevole di dove stai prendendo le onde, di come torni indietro, di come respiri quando re pagaiando indietro, come si respira quando si è seduti sulla tavola in attesa di un'onda, si apre a pensare a tutto questo ", ha detto Slater.

Alla fine dei Pipe Masters, Slater ha notato che stava per trascorrere la offseason, preparandosi per la stagione 2019 CT. Ha notato che probabilmente salterà la Pipe Pro a gennaio per concentrarsi di più sul fatto che il suo corpo e la sua mente siano sintonizzati e pronti. Ciò che ha imparato da Visser quest'inverno contribuirà a questa equazione.

"Tutto ciò che può aiutarti a darti confidenza con l'acqua e tenerti più tranquillo in scaletta credo sia una buona cosa. Non penso che importi se stai surfando grandi onde. surfare grandi onde ", ha detto Slater. "Può essere applicato ovunque, in qualsiasi formazione."

Il WSL ha collaborato con Visser questo dicembre per offrire una vendita sul corso Ocean Warrior per soli $ 99. Il corso di formazione completo è normalmente di $ 400. È una grande opportunità di sfruttare gli stessi strumenti che utilizzano i migliori surfisti del mondo. Il corso è un ottimo regalo per le vacanze per l'aspirante ridere di grandi onde.

Il WSL partecipa al programma di affiliazione Ocean Warrior, un programma pubblicitario affiliato progettato per fornire a noi mezzi per guadagnare delle tasse collegandosi a TheOceanWarrior.com

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive