Image By Andrea Cannavo

Quando sei bambino sogni,e mano mano che cresci questi sogni ti abbandonano e finisce che poi neanche più ci pensi o provi a realizzarli....

Quando ho iniziato a surfare ho sempre avuto un sogno,avere un filmino dove io sono uno dei surfisti, per potermelo ricordare da vecchio, e vivere alle Canarie perché secondo me li si sta meglio e ci sono onde tutti i giorni&
Bene! A novembre preso dagli scleri di una vita movimentata ma piatta come il mare,incazzato da aspettare sempre le onde buone, mi esplode un neurone, e decido che è il momento di partire,di staccare,di provare, o ora o mai piu!
Cosi sento Genesio Ludovisi (mio compagno di team e amico) se mi aiuta per un po di giorni, visto che sta a Tenerife e ha li il padre..

ImageArrivo li e dopo 10 giorni con 40 di febbre mi riprendo e inizio la mia avventura Canarina.
Che bello avere le onde tutti i giorni&grosse piccole, storte, perfette, con vento, con il sole, su sabbia o roccia, basta scegliere.. Sei stanco non vai, sei pieno di adrenalina vai in mare, e quel che c è c è,sei su un isola e le onde da qualche parte ci sono sempre e mai brutte&
Puoi lavorare e trovare lavoro con facilità, imparare una lingua che si parla in mezzo mondo e stando al sud volendo anche l inglese&Unica cosa che ti limita e che sei su un isola..lontana dalla terraferma e dove per sportarti spendi di piu&è piccola e dopo un po la conosci come le tue scarpe&non tutto è perfetto.
Pero laggiù la vita costa la metà di qui e si guadagna uguale&questo vuol dire..avere piu tempo libero, meno stress e la possibilità di metter su una famiglia senza doverti massacrare troppo..

ImageLa gente che vive li è molto calma..per un panino a volte puoi aspettare ¾ d ora perché i camerieri si fumano una sigaretta fanno 2 chiacchere e poi ti servono&alle rotonde o in coda puoi fare chiacchere con quello accanto perché nessuno suonerà il clacson,i pedoni non si schiacciano ma gli si guarda il culo se è una fia e magari ci si prova anche&
In mare però cambiano da zona a zona..ma la cosa strana e che li vedi la sera prima ridere e scherzare e poi urlarsi e odiarsi in mare tra amici.. Non ovunque ma nella maggior parte dei posti surfi in silenzio con un velo di tensione a non rubare onde ai local&ma anche li la maggior parte della gente non conosce il mare e surfa con l ignoranza del non saper dove è l onda migliore..cosi cercando e girando si incontrano spot di tutti i tipi e misure e magari sei solo o massimo in tre nell acqua con onde perfette..certo magari hai camminato un ora..ma sei un atleta camminare nella natura non ti costa nulla.

 

ImageL isola è veramente strana&passi da aree iper commercializzate e turistiche come il sud Santa Cruz,o Laguna a posti selvaggi immerso nel verde e nel pulito..
In un giorno bello e libero uno può surfare la mattina farsi un pic-nic sul Teide innevato o non respirando aria montana di 3000m e poi fare il cala sole in un altro spot con altre condizioni&
Anche qui come da noi organizzare gare e sponsorizzare è da dimenticare..ma che ti importa quando hai il sole e le onde tutti i giorni?
Durante i 4 mesi che sono stato li ho lavorato un mese e mezzo e poi ho fatto vacanza fino a tornare qui..ho surfato tutti i santi giorni..anche se lavoravo 9 ore riuscivo a surfare almeno un ora&

Image
E vero che surfare un ora li vuol dire prendere 3-5 onde perché il periodo è lungo e gli spot lontani da riva&ma un onda vale 3 delle nostre.
Ora vi domanderete che ha a che fare tutto ciò con i miei sogni&mentre ero laggiù mi sono ritrovato a surfare con Lucy Andrès (il Peruviano) che per me era il punto di arrivo, era il piu bravo e il primo che ha portato il body in Italia, poi è andato a vivere li e non è piu tornato, ora capisco il perché.Cosi ho surfato un sacco con lui che mi insegnava li spot..mi faceva apprezzare dalla gente cosi da poter entrare ovunque senza discutere, fare amicizia con veri maghi del body e migliorare..questo era il mio sogno..dire e confermare che per me è vero che alle Canarie si sta meglio avendo la passione del surf e ne ho le prove..


ImagePoi verso aprile, Gabriele della SECRET ha concluso il mio sogno con il grande aiuto e cervello e pazienza di Simone Romano e Claudio Ivaldi che hanno prodotto il primo video di Bodyboard tutto italiano&ed io me lo sono visto arrivare laggiù alle Canarie non credevo ai miei occhi&
Certo mi mancavano tantissimo gli amici e i parenti ed anche le onde di casa mia perché quando ci sono mi piacciono veramente da morire, ma non ci sono sempre ed io sono malato di onde..
Cosi Andres mi diceva: lo sai cosa ti manca per farti capire che questo per te è il massimo?.....Una ragazza che ti faccia innamorare non solo rombare..e li ti affezionerai all isola

ImageIo li ero alla ricerca di me stesso e non volevo che una donna mi cambiasse i miei piani..e cosi è stato ma&.20 giorni prima di tornare incontro la tipa dei miei sogni:carina,simpatica sempre sorridente,con una voce stupenda,canta,suona,adora viaggiare e imparare le lingue, sa cucinare,ma soprattutto fa bodyboard a perditempo e sa cosa vuol dire il mare&beh è la mia ragazza perfetta o magari quella di tanti..e cosi ho completato il sogno&
Questo viaggio è stato esagerato in 4 mesi ho vissuto una piccola vita,Ho surfato onde enormi ed ho visto bimbetti volare sul body da cui imparare e proseguire,ho fatto un sacco di amici e piu di sempre ripetero mi piacerebbe tanto pero aver l oceano in Italia&

ImageOra si torna alla solita routine:le onde scarseggiano (anche se Martedì 30 mi pareva di esser sempre a Tenerife con le onde enormi), e le federazioni che si fanno lotte politiche su uno sport dove non girano soldi (e se girano), girano solo per chi fa questa politica&e chi è che ci rimette? lo sport e gli atleti&lo volete capire che questo è uno sport di passione e che bisogna aiutarci e non voltarci le spalle&Spero che mai piu venga squalificato un ragazzo che viene chiamato a fare una gara europea perché ne ha il diritto e non sta andando a fare propaganda per altri ma vuole solo vivere una bella esperienza e niente più..con questo vi lascio ai vostri pensieri e riflessioni io starò un po qui e poi forse tornerò ad allenarmi dove l onda e la passione stanno insieme tutti i giorni&Credete nei sogni e la vita vi sorriderà&

Hasta luego y buenas olas a todos i boogeri

 


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand