Abbiamo sospettato un po ', ma questa volta sono la scienza e la professione medica a dire ...

25-05-2020 Lo abbiamo sentito e ovviamente volevamo davvero crederci, le spiagge e l'oceano non sono i luoghi in cui siamo maggiormente a rischio di contrarre il coronavirus. Quindi, quando la scienza e la professione medica confermano questa premonizione, condividiamo le informazioni con piacere!

RICERCA POSITIVA
Ai primi di maggio, l'Alto Consiglio per la sanità pubblica francese (HCSP) aveva già indicato che "l'analisi della letteratura scientifica non conferma, ad oggi, la presenza di SARS-CoV-2 infettiva nelle acque dell'ambiente naturale "

Ma dovevamo ancora controllare, ed è stato il primo Ifremer (Istituto di ricerca francese per lo sfruttamento del mare), a chiedersi se le acque reflue potessero passare la diga degli impianti di trattamento a venire contaminare l'acqua di mare E i risultati delle prime analisi molecolari condotte dal suo laboratorio a Nantes incoraggeranno a continuare a surfare.

Per arrivare a questa conclusione positiva, il laboratorio ha prima proceduto alla dissezione di 21 campioni di molluschi prelevati dalle varie facciate marittime francesi (costa della Normandia, coste della Bretagna, costa atlantica e costa mediterranea). Dopo aver analizzato i loro tessuti, sembra che nessuno abbia presentato alcuna traccia di SARS-CoV-2, mentre 6 ha mostrato molti segni di contaminazione da scariche umane.

Quindi l'analisi si è concentrata su quattro campioni di acqua marina provenienti anche dalle 3 facciate marittime e potenzialmente soggetti a scarichi umani. Non hanno mostrato tracce di SARS-CoV-2. Questa è una buona notizia, afferma il virologo Soizick Le Guyader, che ha annunciato che le analisi continueranno sugli stessi siti per i prossimi mesi.

Dall'altra parte dei Pirenei, il Consiglio superiore per la ricerca scientifica spagnola (CSIC) ha pubblicato una nota sulle spiagge il 7 maggio. Mostra che "Per quanto riguarda l'acqua di mare, l'effetto di diluizione, nonché la presenza di sale, sono fattori che probabilmente contribuiscono alla riduzione della carica virale e alla sua inattivazione". E per il lato spiaggia, che "l'azione combinata del sale nell'acqua di mare, la radiazione solare ultravioletta e l'alta temperatura che la sabbia può raggiungere favorisce l'inattivazione dei patogeni".

LA SPIAGGIA SU CONSIGLI MEDICI
Molti medici ed epidemiologi hanno dato voce per incoraggiare il ritorno nell'oceano. Il professor Antoine Flahault, un noto epidemiologo svizzero, ricorda già che il coronavirus è un virus avvolto e quindi piuttosto fragile. Secondo lui, la trasmissione via acqua rimane quindi improbabile: "Per quanto ne sappia, non è un virus ambientale, non gli piace l'acqua". Ha dichiarato a Heidi News.

"Le spiagge hanno meno probabilità di essere contaminate e non avrebbero dovuto essere chiuse." Jean-François Toussaint, professore di fisiologia e direttore dell'Istituto di ricerca biomedica ed epidemiologia dello sport (Irmes), afferma senza mezzi termini a France-Info. Citando anche Eric Caumes, capo del dipartimento Malattie infettive e tropicali dell'ospedale Pitié-Salpêtrière, aggiunge che "le persone non devono essere lasciate in spazi ristretti, al contrario, devono andare dove l'aria si rinnova più spesso. Non c'è altro posto che le spiagge per vedere un tale rinnovamento. "

L'acqua di mare diluisce il virus e non può trasmettere la malattia. Nulla suggerisce che la sabbia può trasmettere il virus. I paranoici possono scegliere l'area in cui la sabbia era stata lavata dalla marea precedente. (Sto parlando delle spiagge dell'Atlantico). In breve, su una grande spiaggia, senza maschera, a 2 metri di distanza dal tuo vicino, corri meno rischi che camminare senza una maschera in città o prendere il tra Sport comuni nelle ore di punta con una maschera. Devi davvero evitare di far incazzare le persone per niente ".

Si spera che il messaggio arrivi per aiutare a sollevare gli ultimi divieti sulle poche spiagge ancora chiuse o in quelle dove ci sono ancora orari restrittivi. Perché come abbiamo appena visto, queste restrizioni probabilmente non hanno basi di salute ...

Fonte: Surfsession


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand