14-04-2016 - Il nome di Leonardo Fioravanti ha in se un richiamo alla storia, ma questo Leo non è un pittore, attore, scultore o inventore ... lui è un 18-enne pro-surfer di Roma.

 

Avendo appena eliminato due leggende in Australia Occidentale: 11 volte campione del mondo Kelly Slater e il campione del mondo in carica Adriano de Souza, ha ottenuto tutti gli occhi del CT puntati su di lui, ed inoltre è il primo in classifica nel ranking di qualificazione QS e così potrebbe anche essere il primo italiano a qualificrsi per il  Tour Championship.
Sì Fioravanti ha radici romane è questo fa di lui un po' un'anomalia rispetto ai migliori surfisti del mondo. Certamente ora non più. Il Team del WSL ha raggiunto Leo per vedere come sta gestendo la sua ritrovata fama.

WSL: Hai conosciuto Slater per un po 'attraverso Belly. Come è stato batterlo nella batteria ?
Leonardo Fioravanti: Da quando avevo 11 ho iniziato a viaggiare con Quik , sono stato con Kelly un mucchio di volte in vari eventi del tour. E 'stato sempre un mio sogno dire che ho avuto una heat contro Kelly Slater. Non posso credere che io in realtà lo abbia pure battuto. Lo sento ancora come irreale. E 'sempre stato il mio eroe e lui ancora è il mio idolo. Ho sempre guardato a lui e starò sempre a guardare a lui.

WSL: Nel successivo turno hai battuto anche il campione del mondo in carica Adriano de Souza. Come ti ha fatto sentire essendo una wildcard ?
Fioravanti: Ci si sente in modo stupefacente. E' bello essere qui e sapere che posso competere contro questi ragazzi e io sono al livello di poter surfare contro di loro.

Mi dà molta fiducia per la mia carriera e per quello che sta arrivando.


WSL: Al momento sei in testa al QS. Quali sono le prossime tappe
Fioravanti: Sto prendendo questa fiducia di nuovo nel QS e mi batterò li per tutto l'anno. Spero di essere in grado di finire nella Top 10 e di essere qui il prossimo anno, a partire dal primo evento a Snapper e guadagnare il mio posto qui [al di Margie] l'anno prossimo! Saril il primo italiano nel Tour. Rappresenterei il mio paese e ciò significherebbe tantissimo.


WSL: Come ti sei sentito dopo l'infortunio? Pensi a questo quando surfi ?
Fioravanti: A volte, quando le onde sono solide ci penso. Ma quando sono su un'onda, non ci penso. Sto solo cercando di divertirmi e surfare al mio meglio. E mi sta dando fastidio a zero in questo momento.

WSL: Qual è la parte più difficile per mantenere questo slancio?
Fioravanti: Non credo che ci sia una parte difficile specifica. Bisogna rimanere concentrati e prendere decisioni intelligenti. Surf intelligente e forte . E se controllo tutte quelle scatole dovrebbe andare a mio favore per la fine dell'anno.

WSL: Come wildcard, c'è  pressione qui?
Fioravanti: Di sicuro. Quando ero lì contro Adriano mi dicevo che non ho nulla da perdere, e lui ha tutto da perdere. Se perdo, mi sto godendo il momento. Non sto andando per un titolo mondiale o cercando di rimanere nel tour. Sto solo cercando di godere l'esperienza e godermi il momento.

Da non perdere Fioravanti nel Round 4 contro Adrian Buchan e Nat Young quando  riprenderà il contest a  Margaret River.

fonte WSL


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand