11-09-2018 - Questa è un'intervista che sembra essere passata inosservata negli ultimi giorni ... Eppure potrebbe riaprire un dibattito mai veramente sepolto quest'anno.

Intervistato da Rosy Hodge durante il Surf Ranch Pro questo fine settimana sulla sua possibile presenza in Europa, Kelly Slater è stato semplice: "Non ho in programma per il momento di andare in Europa, vedremo". Una dichiarazione più che sorprendente, soprattutto quando vediamo come il Re, 11 volte campione del mondo, ha fatto il test del Ranch ...

Molte persone pensavano che la presenza di Kelly Slater durante questa 8a tappa del World Tour a Lemoore avrebbe segnato il ritorno del Re in competizione. Questo no. Finendo terzo dietro gli intoccabili brasiliani Toledo e Medina, Slater ha mostrato a tutti che sembrava aver recuperato dalla sua ferita, su un'onda che, qualunque cosa diciamo, è molto fisica.

Il motivo, anche se non ufficiale, potrebbe essere il seguente: Slater, per il quale il titolo mondiale è ormai fuori portata, vorrebbe qualificarsi per J.O 2020 a Tokyo con la squadra nazionale statunitense. E sussurra che Kelly vorrebbe allenarsi di conseguenza. Comunque sia, il Quik Pro France e il Meo Rip Curl Pro Portugal saranno senza l'americano. Slater potrebbe fare ancora un altro ritorno in questa stagione alle Hawaii al Masters Pipe ...

Quest'anno, Kelly sembra fare una stagione a suo piacimento. Assenti a tutte le tappe tranne J-Bay e Surf Ranch Pro, la scusa del piede dolorante non durerà molto più a lungo. Se la sua decisione di non prendere parte ai test di Uluwatu e Keramas per andare a fare surf a Cloudbreak aveva fatto parlare, senza dubbio la sua decisione di saltare la parte europea potrebbe essere molto discussa.


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand