Lo stato americano sta avviando una causa che potrebbe mettere a repentaglio tutta la sua legislazione costiera.

08-01-2020 - Lo stato della California ha avviato un'azione legale all'inizio del 2020 contro il miliardario Vinod Khosla, che per 10 anni ha rifiutato l'accesso a Martin's Beach, una spiaggia a nord di Santa Cruz. Una spiaggia accessibile da un'unica corsia che attraversa la sua proprietà.

Il ricco proprietario ha installato un cancello che blocca l'unico accesso alla spiaggia e ha assunto un team di sicurezza responsabile dell'applicazione dei cartelli che indicano "accesso vietato senza permesso". Questo cartello impedisce ai surfisti, ai pescatori e ai residenti di andare liberamente in spiaggia.

La California State Coastal Commission ha fatto causa a Khosla per non conformità con il Coastal Act del 1976, che stabilisce che le spiagge bagnate (fino alla linea di alta marea) in California sono spazi pubblici. La denominazione "proprietà privata" non può quindi essere utilizzata per bloccare l'accesso all'oceano.

Il presidente della Commissione costiera Steve Padilla ha dichiarato al Los Angeles Times che "questa questione va al cuore del mandato di accesso del pubblico in California", presentando il caso come "un precedente pericoloso per il futuro dell'accesso del pubblico" .

In effetti, il caso di Martin's Beach evidenzia solo questa disputa sui diritti di proprietà privata che a volte si oppongono alla legge costiera. È quindi l'intero sistema costiero della California che potrebbe essere interrotto dalla decisione del tribunale finale, quasi 1.800 chilometri di costa e accesso a molti luoghi di surf californiani.

Surfrider Foundation aveva già rilevato l'affare Martin's Beach nel 2012 quando 5 surfisti, soprannominati i Martin's 5, furono portati fuori dall'acqua, arrestati e perseguiti per "sconfinamento". L'associazione ha successivamente messo in guardia il miliardario per aver violato la California Coastal Act.

Ne conseguì una lunga battaglia legale, l'ultima delle quali fu vinta nel 2018 dall'associazione. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha ordinato a Vinod Khosla di riaprire l'accesso alla spiaggia. Tuttavia, fece appello a questa decisione, che aveva avuto successo.

La storia di Martin's 5, che ha vinto la causa nel 2013, è stata trasmessa da The Inertia in un breve documentario diretto e prodotto da Richard Yelland "Martin's 5: Battle for the Beach".


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand