Impostando un crowdfunding che ha impiegato meno di 72 ore per raggiungere il suo obiettivo.

10/07/2019 - Lo scorso settembre, il WSL ha annunciato l'introduzione di un montepremi uguale tra donne e uomini dall'inizio della stagione 2019. Questo annuncio è stato (giustamente) considerato storico. Per la prima volta nella storia dello sport, le donne sono pagate allo stesso prezzo degli uomini.

Ma questa decisione riguarda solo gli eventi controllati dalla WSL.

E la parità di retribuzione tra i sessi è lungi dall'essere raggiunta, specialmente nelle competizioni non WSL. Questo è particolarmente vero per le competizioni sulle grandi onde, come ad esempo La Coppa di Puerto Escondido.

La scorsa settimana, Bianca Valenti ha lanciato una campagna GoFundMe per cancellare il divario retributivo tra donne e uomini in questa competizione a Puerto Escondido. Secondo la surfista, "le concorrenti stanno attualmente vincendo $ 0,36 su un dollaro guadagnato dagli uomini [...]." Vale a dire che per quanto riguarda la categoria delle donne a Puerto, quando una donna vince ottiene $ 2,500. mentre nel caso degli uomini, il vincitore ottiene $ 7.000. "

La campagna ha già raggiunto $ 11,110 su $ 9000 originariamente richiesti. E questo in meno di 72 ore! Il concetto di questa campagna è piuttosto speciale. Piuttosto che lottare per riequilibrare i ricavi, che secondo i rider sono già "bassi" per le prestazioni fornite, i soldi raccolti verranno utilizzati per aumentare le retribuzioni femminili allo stesso livello degli uomini. Il resto del montepremi sarà quindi distribuito tra ciascun concorrente.
Bianca si era unita a Elsa Leonhardt, Maya Larripa e l'influente Keala Kennelley. Bianca e Keala sono anche dietro il Comitato per l'equità nel surf delle donne. Questo comitato, fondato nel 2016, sostiene la parità di accesso, l'inclusione e la parità di retribuzione nel surf.

Coco Nogales, il surfista messicano, aggiunge che "gli eventi di Big Waves sono molto importanti per uomini e donne, e per me, gli atleti sono motivati ​​e sanno che questo tipo di competizione apre le porte nel mezzo La competizione riguarda anche il numero di surfisti che si guadagnano da vivere e le gare di surf motivano davvero le generazioni future. "

Andare oltre la questione dei salari per aumentare quella della rappresentatività delle donne nello sport

Tra le altre cose, oltre al problema della parità salariale, è anche il problema della rappresentazione delle donne nel grande surf professionale che emerge. Se le donne sono ben rappresentate e dimostrano di valere quanto gli uomini, anche attraverso la parità di retribuzione, diventeranno ancora più stimolanti per le generazioni future. Se la rappresentazione non è uguale, tutto ciò che segue, inclusi i salari, sarà diseguale.

Il surf non è l'unico sport che combatte la disuguaglianza di genere. Recentemente, la Coppa del mondo di calcio ha risvegliato il dibattito sulla rappresentazione delle donne nel mondo dello sport. La squadra statunitense, che ha vinto la Coppa del Mondo domenica scorsa, è stata accolta dallo stadio che ha continuato a cantare "Equal Pay".

Gli sforzi per ridurre le disuguaglianze di genere nel surf negli ultimi anni stanno cominciando a essere premiati e riconosciuti a livello internazionale. Altri circoli sportivi cominciano a interrogarsi sulla parità di retribuzione tra sportivi e donne. Questi potrebbero essere l'inizio di una nuova rivoluzione per l'uguaglianza di genere nello sport.


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand