2013 World Surfing Games
Team della Fisurf al completo per disputare il Reef Isa World Surfing Games a Santa Catalina

SANTA MARINELLA (Roma), 3 maggio 2013 – Questa volta sarà battaglia vera. Sportiva, si intende, e combattuta su un campo speciale: tra le onde di Panama, con l’acqua a 29 gradi. Tra poche ore, infatti, la squadra italiana di surf da onda inizierà il suo cammino al Reef Isa World Surfing Games, il campionato mondiale organizzato a Santa Catalina dall’Isa, l’International Surfing Association. La Fisurf, la Federazione italiana di surf da onda, ha mandato i sei migliori atleti a difendere il tricolore e puntare il più in alto possibile.

Ventiquattro nazioni – tra cui l’ultima medaglia d’oro, l’Australia – e oltre 150 atleti. Sono questi i World Surfing Games che si disputeranno a Panama dal 4 al 12 maggio a Santa Catalina, una piccola cittadina amata dai surfisti di mezzo mondo per le sue onde lisce e potenti. A contendersi il medagliere ci saranno i migliori surfisti del pianeta e tra questi anche i campioni del surf da onda made in Italy. Il team messo su quest’anno dalla Fisurf, infatti, non ha niente da invidiare ai paesi più blasonati.

Image

Sei atleti, quattro uomini e due donne, cercheranno di arrivare sino alla finale. Sono Stefano Esposito (27 anni, di Anzio), Federico Pilurzu (29 anni, originario della Sardegna), Angelo Bonomelli (nato a Varese, classe 1991), Francisco Porcella (27 anni, nato a New York, originario di Cagliari), Greta Dalle Luche (23 anni, di Viareggio) e Valentina Vitale (28 anni, di Roma) che è anche la team manager. Tutti loro trascorrono la maggior parte dell’anno sull’oceano ad allenarsi e viaggiano per il mondo per disputare le gare internazionali dei vari circuiti professionistici.

Image 

«Quest'anno abbiamo un ottimo team, con una buona presenza anche nelle donne ed un mix di esperienza e gioventù – ha detto il presidente Fisurf Alessandro Di Spirito – le caratteristiche dell’onda di Santa Catalina dovrebbero permettere ai nostri di farsi notare. Puntiamo in alto ovviamente, ma al momento un buonissimo risultato sarebbe già rientrare tra le prime 15 nazioni».

Image 

Gli atleti italiani si riuniranno nelle prossime ore per fare il punto della situazione e aspettare la formazione del tabellone di gara. Domani, sabato 4 maggio, si terrà la cerimonia di apertura, mentre le competizioni inizieranno domenica 5; secondo le ultime previsioni meteo le condizioni del mare saranno eccellenti. Gli azzurri si troveranno ad affrontare nazionali con una storia surfistica di tutto rispetto come – oltre all’Australia – il Sud Africa, il Brasile, l’Argentina, la Nuova Zelanda e il Perù che ha vinto la medaglia d’oro nel 2010. 

Image

{bookm} 


 

Presentazione Team ITALY ai 2013 World Surfing Games

ImageDal 4 al 12 maggio 2013 si terranno a Panama nello spot di Santa Catalina gli ISA World Surfing Games,campionati mondiali in cui team composti da sei atleti rappresentanti ciascuna delle 70 nazioni ISA si affronteranno  fino a determinare nella categoria open maschile e femminile i rispettivi campioni.

Per l'italia quest'anno abbiamo un team completo 

composto nella categoria donne da:

Valentina Vitale, pluricampionessa italiana , impegnata anche da un paio di anni nel ruolo di team manager.

Greta delle Luche,
fresca vincitrice della prima tappa del circuito open Fisurf 2013 disputatasi il primo aprile in toscana.

Tra gli uomini abbiamo invece:

Francisco Porcella, vincitore del Frozen Open 2012 alla maridedda in Sardegna ed esperto rider delle big waves di Maui dove passa gran parte dell'anno.

Federico Pilurzu,già reduce da ottime prestazioni ai precedenti mondiali ISA e ormai residente in Costarica da anni.

Angelo Bonomelli, forgiato nei campionati italiani ed ora sempre più attivo in tutta europa e in america latina dove partecipa a tutte le competizionidi livello che gli capitano a tiro.

Stefano Esposito, anche lui formatosi sui campi gare e le onde italiane  e poi trasferitosi in California dove ha trovato la continuità giustanecessaria per progredire ed allenarsi con profitto.

Questi  ragazzi nei dieci giorni del mondiale ce la metteranno tutta per difendere i nostri colori a Panama contro nazioni in cui il surfing è supportato da governi e grandi aziende; in Italia attualmente ciò non è stato possibile e quindi chi tra aziende o privati volesse dare un contributo concreto può farlo eseguendo un bonifico sul conto della Federazione con la causale "team Italy ISA WSG", la federazione darà conto in una apposita pagina delle donazioni ricevute e destinerà l'intero importo riscosso al supporto del team di atleti.Per i dettagli su come eseguire la donazione inviare una mail a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

{bookm} 

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive