La Grande America è affondata a 4.600 metri, a circa 333 chilometri dalla costa della Bretagna.

14-03-2019 - La Grande America, nave mercantile italiana, era in fiamme da domenica sera nel Golfo di Biscaglia. E' affondata intorno alle 15:30 di ieri pomeriggio a 333 km dalla costa della Bretagna. E' stato confermato dalla Prefettura marittima dell'Atlantico.

I 27 passeggeri a bordo di questa nave ibrida di 214 metri da Amburgo, Germania a Casablanca, in Marocco, sono stati evacuati durante la notte da domenica a lunedì. Tutti sono fortunatamente sani e salvi. Di fronte alla grandezza dell'incendio, il comandante ha deciso di abbandonare la nave poco dopo l'una di notte nella notte da domenica a lunedì.

La Great America trasportava principalmente auto e altri veicoli e contenitori sui ponti superiori. Probabilmente è sotto i contenitori che il fuoco stava fermentando da domenica sera.

Rischio di inquinamento
Il ministro per la transizione ecologica François de Rugy ha confermato ieri durante una sessione dell'Assemblea nazionale, che la nave italiana "che trasporta un carico di olio combustibile pesante" era affondata bene. Ma in particolare ha detto che dovrebbe "prendere in considerazione mezzi di controllo dell'inquinamento, perché, come sempre in questi casi, c'è il rischio di inquinamento che non dovrebbe essere negato", ha detto.

Il ministro ha spiegato che è ancora necessario identificare il contenuto del carico "per conoscere l'esatta natura dei prodotti contenuti, alcuni dei quali cadevano nell'acqua, ancor prima che la nave affondasse.

La scorsa notte, la Robin Hood Association ha chiesto che venga stabilito un inventario dei prodotti e dei materiali pericolosi contenuti nella nave per valutare la pericolosità delle potenziali emissioni. "È probabile che in pochi giorni, rifiuti idrocarburici e rifiuti galleggianti si disperderanno in mare e arriveranno sulla costa francese, in particolare nella Bretagna meridionale, nei Paesi della Loira e in Aquitania", ha affermato l'associazione nel suo comunicato stampa.

Nel frattempo, una fregata della Marina e il BSAA (supporto per gli edifici e assistenza noleggiata) sono sul posto. Continuano a garantire la sicurezza della navigazione dell'area e la sua sorveglianza.


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand