Matteo Lavista

Matteo Lavista é un giovane rider ligure dell'estremo ponente, che é partito da Sanremo per andare a gareggiare fino a Venezia a Punta Sabbioni, dove nella categoria short arriva 2° dietro solo al favorito Breno Becacici Louriero, di origine brasiliana, naturalizzato trevigiano.

ST. Ciao Matteo, raccontaci un po' come hai iniziato a surfare e da quanto tempo?
La mia passione per il surf é nata seguendo un telefilm trasmesso in tv e guardando questi ragazzi cavalcare le onde, mi é venuta la voglia di provare e dal primo giorno in cui ho surfato, non ho più smesso. Ho iniziato nel 2007 col “biccone”, ma é solo dal 2010 che surfo con le short.

ST. Quali sono i tuoi spot preferiti in Liguria? e all'estero?
I miei spot preferiti in Liguria sono gli home spot, ovvero "Tre Ponti" e "Bistrot", poi la "Secca" di Varazze e altri due spot a Ventimiglia.

ST. Come ti é venuto in mente di andare fino a Venezia (partendo da Sanremo) per partecipare ad un contest? Quanto tempo-viaggio hai impiegato?
Era un giorno come tanti e navigando su Internet ho scoperto questo contest e mi sono detto: "Perché no?!?".  In effetti il viaggio é durato un bel po', all'andata sono partito mercoledì 31 ottobre alle 14.30 e sono arrivato a Jesolo per le 21.30, mentre per il ritorno sono partito giovedì 1 novembre alle 21,30, dopo la pizza di rito e la premiazione e sono arrivato a Sanremo alle 03.00.

ST. Raccontaci come é andata? Era la tua prima gara?
Mi sono alzato presto alle 6.15 e alle 7 mi sono diretto all'appuntamento a Punta Sabbioni, ma lo spot era impraticabile, così ci siamo spostati in uno spot vicino che lavorava decisamente meglio. Il contest si é svolto lì ed é stata la mia prima gara. Sinceramente ero molto emozionato, ma sono riuscito a mantenere i nervi saldi e ad affrontare la competizione divertendomi, anche se le onde erano scese molto, soprattutto durante la finale.

ST. Parteciperai ad altri contest?
Sì, questa gara é stata uno stimolo per partecipare ad altri contest. Inoltre, grazie al piazzamento che ho ottenuto, "The Boarder Zone" il nuovo negozio che ha aperto a Sanremo, specializzato in tavole di ogni tipo, ma specialmente in quelle da surf,  mi ha offerto una sponsorizzazione e insieme ai proprietari Antonio e Barbara, stiamo cercando qualche competizione a cui iscrivermi.

ST. Come é la scena surf dalle tue parti, ci sono altri Young-gun? O tu sei l'unico?
A Sanremo il surf non é molto conosciuto, anzi direi molto poco e di giovani praticanti siamo in quattro, però solo il mio amico Francesco ed io siamo veramente costanti, ovvero ci tuffiamo ogni qualvolta si frange una qualsiasi onda. Gli altri surfer hanno almeno 15 anni più di me. Tra i progetti del mio sponsor, c'é anche quello di creare un "Surf Club" e speriamo che questo attiri altri giovani, verso questo stupendo sport!

ST. Descrivici i tuoi quiver?
Il mio quiver, per ora, é molto limitato, però in programma c'é la costruzione due nuove tavole; le mie tavole sono "MwSurfboards", realizzate dal mio amico Matia Zulberti. Per ora ho due 5'9 x 18 x 2  1/8.

ST. Hai una manovra preferita? Quale é invece quella che sogni di poter chiudere?

Veramente non ho una manovra preferita, il surf mi piace a 360°, forse proprio per questo quella che sogno di chiudere é proprio l'air 360. Comunque, la più avvincente é sicuramente il tubo; anche se i miei tube riding fino ad ora, non sono proprio quello che vorrei, diciamo che come tutti i surfisti sono alla ricerca dell'onda perfetta :)))

ST. A quali rider locali / nazionali / mondiali ispiri il tuo surf?
I miei rider locali preferiti sono Andrea Parisi e Matia Zulberti, mentre a livello nazionale seguo Leo Fioravanti e Angelo Bonomelli, invece tra i mondiali  Julian Wilson e il mitico Kelly Slater.

ST. Surf trip recenti? e futuri?

A settembre sono tornato per la terza volta nel nord della Spagna a Somo e dintorni, in bellissimi spot tipo: Los Locos, Liencres e Langre. Surf trip futuri?!?! Chi lo sa, vedremo....



{bookm}


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand