Almeno questa è l'informazione accertata attraverso uno studio australiano ...

03-01-2019 - Uno studio condotto da un ricercatore australiano ha rilevato che negli ultimi cinque anni oltre 2.000 persone, tra cui surfisti e nuotatori (1526 surfisti + 516 bagnanti / bodysurfer), sono stati ricoverati in ospedale a causa di incidenti durante il surf.

Il campione è stato raccolto presso l'Ospedale universitario della Gold Coast, uno dei punti di riferimento nella regione, e rivela che almeno un surfista e / o bagnante si è recato al pronto soccorso durante i 365 giorni dell'anno. Il motivo, naturalmente, è con la folla, la quantità esagerata di persone nell'acqua, che praticano il surf, che prendono le onde con il corpo o semplicemente fanno il bagno.

Lo studio mirava principalmente a scoprire le cause principali degli infortuni sulle spiagge australiane e anche i costi per i contribuenti delle cure mediche.

Ecco i dati:
- il 15% (320 casi) presentava tagli sulla faccia o sulla testa a causa delle pinne;
- il 7% erano distorsioni;
- il 6% ha presentato tagli agli arti inferiori;
- Il 3% erano fratture.

Un fatto curioso sono stati i bagnanti (bodysurfer inclusi), la cui ferita più comune era nel collo e, in totale, erano quasi 8 volte più probabilità di contrarre un infortunio in questa zona del corpo rispetto al numero di surfisti (che sono sicuramente soggetto a più infortuni, dell'ordine di 3 volte in più secondo lo studio).

In 157 pazienti visitati in questo ospedale, ad esempio, 27 bagnanti / bodysurfer hanno avuto gravi fratture vertebrali.
Il Queensland Health Institute stima che, dal contribuente, il costo da pagare sia di circa $ 650 per paziente.


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand