PORTOGALLO 2011Ennesima spedizione randagia sulle coste Atlantiche del Portogallo alla ricerca della Grande Onda.
by Guiaz & Place
 
 
5 Agosto: solita partenza da cardiopalma per l'organizzazione di Place e i bagordi delle notti precedenti che ci hanno visto protagonisti di un numero indefinito di party-post-laurea...
...ma alla fine Dott.Place e Guiaz riescono a stipare nel Doblò l'instipabile (+ due tavole dei ragazzi che ci raggiungeranno in aereo il 19 a Porto)  e a partire!

La prima tappa è a Biarritz, o meglio Anglet, dove ci fermiamo ben 4 giorni, conquistati da un'incredibile bel tempo, amici incontrati e una consistente swell che renderà felice Place.
Dopo una giornata a Seignosse dove Guiaz si diverte tantissimo, il giorno 9 Agosto, l'alba illumina cavalloni di circa 4 mt le cui criniere spazzate da vento off shore biancheggiano alla prima luce del sole.
Tempo di studiare come uscire e Place è già in acqua, scivola lungo il pennello de La Barre e, a dispetto di tutti i consigli, si butta da solo nel centro baia di Le Cavalier.
E' un puntino  tra i flutti....le riprese sono impossibili.
Quasi tre ore così; poi esce dall'acqua a scaldarsi.
Con il cambio di marea esce per una seconda session serale con mare un po' più modesto...ma Place è raggiante le onde del mattino erano "quasi" come quelle che sogna lui!

L'11 Agosto il mare è praticamente piatto e decidiamo che è tempo di salutare i paesi Baschi e far rotta verso il Portogallo.
Con due turni di guida di circa 6 ore l'uno, il mattino seguente Place parcheggia davanti alla pastelaria Brismar di Peniche! Distrutti dormiamo un paio d'ore, poi la prima colazione coi mitici "pasteis de nata" e mini-session a Supertubos DOVE L'ACQUA è DI CIRCA 15 gradi!!!
Polsi e caviglie dolgono, Guiaz vuole tornare in Franzia!
...invece, ci arrendiamo all'uso quotidiano della 4.3 e....ci adattiamo alle temperature locali.

Il 13 e 14 Agosto ci spostiamo sulla spiaggia di Santa Cruz, per assistere ad un Contest Internazionale di Skim e surfare lì.
Place cede alla tentazione e si iscrive al Contest; così alla sera partecipiamo alla cena collettiva degli skimmers con un fantastico maiale allo spiedo e "batate" fritte.

15-16-17 Agosto surfiamo tra Baleal e un secret più a nord : uno spettacolo, sia come spot che come panorama.
 
gallery #1 trip life
 
Il 18 Agosto il mare è piccolissimo...siamo a "zonzo" per spot con due amici della costa adriatica, Stefano Sesta (skimmer-surfer) e Roberto; ce la prendiamo comoda : a mezzogiorno Place scodella dalla cucina del Doblò un orzo condito con tonno e fagioli, cui, lui e Stefano, correggono con panna e peperoncino...per fortuna non sono previste session serali impegnative perché lo stomaco è già impegnato a digerire quella "cosa"!

Le maree atlantiche ci fanno impazzire...il mare cambia a vista d'occhio, e spesso le differenze di maree creano forti correnti.

il 19 Agosto dobbiamo dirigerci verso Porto perché a sera arrivano con aereo dall'Italia due "ospiti"; così, con Stefano e Roberto al seguito ci dirigiamo verso la temibile Praia do Norte, spot piuttosto esposto, e famoso per un potente shorebreak.
Ci lasciamo il sole alle spalle e arrivati a Praia do Norte lo spettacolo è di cielo grigio e plumbeo...e di circa un paio di mt di onda.
Session immediata che, causa la discesa di marea, si tramuta in chiusoni e tubi. Guiaz riesce a farsi due corse, poi raggiunge Roberto già spiaggiato e seguita da Stefano tornano alle macchine per un bel the caldo.
Le onde cominciano a migliorare, ma restano sempre dei bei muri quando Place esce dall'acqua...perché bisogna correre a Polvoeira, dove con alta marea si crea l'Onda Perfetta da skim!!
Strada facendo ci perdiamo Stefano e Roberto.
E quando arriviamo a Polvoeira lo spot non lavora come dovrebbe...
Non resta che inventarsi una pazzia: ci buttiamo sul reef esterno lo spot da skim e proviamo a surfare!!
Siamo piuttosto lontani da riva...l'acqua è nera e ribolle delle pietre sul fondo, ma la cosa che più fa schifo a Guiaz è il fatto che l'acqua brulica totalmente di pesci!!!
Ne siamo circondati: ad ogni remata, saltano ovunque e quando si prende un'onda schizzano via saltando da sotto la tavola;con l'aggiunta del fondale che non sembra essere fondo la situazione non è esattamente rilassante, però i set che passano piacciono a Guiaz , così stiamo fuori un po'.
Torniamo a riva verso le 17.30 e...lo spot da skim ha iniziato a lavorare, per essere perfetto ci vorrebbe mare più grosso ,ma Place esulta e si accontenta!
Le onde sono così belle che facciamo tardissimo!...dobbiamo correre a Porto, dove nel frattempo sono arrivati i nostri Valentina e Gabriele, che da oggi si aggiungono al "caravan serraglio" del "Diablò"(come abbiamo soprannominato il Doblò) .
Le strade in Portogallo sono quasi come a Bali...e..nonostante il gps, ci perdiamo per campi; sono le 22.30 quando riusciamo a caricare i nostri due nuovi compagni di viaggio e tornare a Peniche.

20 e 21 Agosto tra Peniche e Almagreira...Place surfa grosso ...noi ci godiamo lo spettacolo, compresi un paio di wipeout paura.
Una sera, stanchi di cucinare paste da campeggio, ci premiamo con una cena pantagruelica al restaurante "La Sardinha". Place e Gabry lottano per ore senza successo con una "caldeirada" (una specie di zuppa di pesce con pomodori cipolle patate e grossi tranci di ogni genere di pesce) che sembra non finire mai.

22 Agosto il mare cala oltre misura accettabile...decidiamo per una puntatina verso Sud, nuovi spot e, possibilmente, acqua più calda.
 
gallery #2 waves
 
 
Vengono con noi Roberto e Stefano in day-trip....fino a Ericeira dove ci scappa una session nella famosa Ribeira Da Ilhas, con onde mollicce.
Nel tardo pomeriggio, insoddisfatti dalle onde poco potenti di Ribeira, decidiamo di tentare una session serale a Praia Grande (il cui nome è riferito alle mareggiate che la colpiscono, più che alla spiaggia in se)!
E infatti qui l'oceano non ci delude! Praia Grande ci si presenta al tramonto in tutta la sua potenza e arroganza: grossi set esplosivi si innalzano controluce al largo.
Arrivare sulla line-up si presenta cosa ardua, il canale d'uscita avvistato da riva scompare e Place deve tornare a recuperare parte del gruppo che annaspa nelle schiume. Ma alla fine tutti ce la fanno e passano qualche momento mozzafiato in line up.
Alla sera ci premiamo con una spaghettata in bordo a strada e "invitiamo a cena" anche Stefano e Roberto che poi torneranno a Peniche (dove hanno base).
A noi spetta una notte un po' agitata: il luogo scelto per campeggiare, alle 2 di notte si rivela un parcheggio per discotecari-sgommatori che per poco non falciano la tenda di Gabri e Valentina ; siamo costretti a scappare velocemente.

Il giorno dopo attraversiamo Lisbona, non senza fermarci a Bélèm e fare colazione con gli originali Pasteis de Bélèm! Poi proseguiamo a sud.

Il 25 Agosto dopo una mini session su micro waves ad Amado passiamo da una praia di Arrifana desolatamente piatta; arriviamo a tardo pomeriggio a Sagres dove, affamatissimi di onde, trovato, meglio scoperto, un secret (la strada per giungervi è uno sterrato pieno di bivi) ci buttiamo per un bagno serale...in costume!! La follia del viaggio sta cominciando ad intaccare le nostre menti...
Alla sera ci rifocilliamo uscendo a mangiare il famoso piatto locale: la "cataplana"; sopravviviamo anche a questo.

Il 26 surfiamo al mattino, entrando con una condizione a dir poco perfetta, e usciamo con una marea che ha rovinato tutto. Nel pomeriggio Place skimma a Beliche in attesa che le onde permettano anche a Gabri, Vale e Guiaz un bagnetto. Ma la condizione non si avvera, anzi! consultate le previsioni quello che ci riserva il futuro non è bello: al nord sta entrando qualche cosa che qui non arriverà!!
E di nuovo la follia prevale sul gruppo!
Una rapida consultazione e poi la proposta: si torna al Nord!!!
Per essere pronti alla guidata scodelliamo una pasta seguita da un NutellaParty delirante e poi...via...si torna a Peniche!

Il mattino seguente ci svegliamo a Supertubos.
Giro degli spot: la mareggiata è in effetti in atto...ma esageratamente attiva e grossa...Lagide è impraticabile.
Torniamo a Molhe Leste dove Place si mette a skimmare con ragazzi conosciuti al contest di Santa Cruz.......

......purtroppo la vacanza si conclude così, bruscamente interrrotta.
Mentre siamo in spiaggia ci spaccano un vetro della macchina e rubano le borse di Gabriele, Valentina e di Guiaz. Dobbiamo tornare in Italia.

La tristezza della partenza è resa ancor più amara dalle onde di scaduta per le quali avremmo voluto fermarci nonostante tutto.
Lasciamo un conto in sospeso con il Portogallo...che speriamo saldare il prima possibile!

Il bilancio della vacanze è comunque positivo: le onde, i luoghi visitati, i nuovi spot, il clima (molto più soleggiato del Settembre di due anni fa),il cibo,gli incontri fatti... tutto rende questa vacanza un'altra avventura indimenticabile.
 
{bookm}

Scegli la WebCam:
HOLY
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand