ImageLa famosa tournée dedicata alle donne e al surf.

Dal 2001, le donne sono sempre più presenti nel mondo Rip Curl. In acqua, sulla neve, nel surf, nello snowboard o nello sci, ovunque esse siano bisogna fare attenzione alla loro carica! Nel 2007, le surfiste RipCurl hanno ottenuto ottimi risultati, per citarne alcuni: Stephanie Gilmore vince i Campionati del Mondo; Pauline Ado è Campionessa Europea Junior; Beth Climent è la migliore spagnola nel circuito professionale di snowboard TTR. Ma a partire da oggi, RipCurl vuole dare spazio alle surfiste in erba!

Rip Curl Girls Tour, una tournée gratis per sole ragazze che amano il surf!

Forte delle sue 6 edizioni e delle 20.000 ragazze alle quali ha insegnato il surf in tutta Europa, Rip Curl ritorna in Italia con due tappe imperdibili, per regalare nuove emozioni a centinaia di ragazze. Questo anno il mood dell evento sarà ispirato al Brasile, ai suoi colori, attività ed energia.
Guidate da istruttori certificati e da surfiste professioniste, potranno lanciarsi tra le onde
senza paura, per esercitarsi nelle più belle figure in tutta sicurezza.
Ragazze provataci con le vostre amiche, potreste diventare delle vere surfiste ed entrar a far parte dei PRO!
Dopo le sessioni di surf, Rip Curl proporrà di rilassarsi nella zona Chill Out, un massaggio, una seduta di yoga e una lezione di stretching, per finire in bellezza questa giornata tra ragazze.

Calendario / tappe:
19-20 LUGLIO : SANTA SEVERA
26-27 LUGLIO : LIDO DI CAMAIORE

http://www.ripcurl.eu/index.php?girlstour_italia

LIDO DI CAMAIORE
Versilia, tra le onde il surf è femmina Appuntamento speciale a fine luglio Paolo Maggiorelli, l'insegnante: «Non siamo in Nuova Zelanda, ma chi vuole avvicinarsi alla tavola in questo mare lo può fare con sicurezza e divertimento» 
Il mare della Versilia è notoriamente famoso per i suoi lidi attrezzatissimi (ombrelloni, lettini e sdraio), mondanità notturne e impegnati dibattiti pomeridiani in pineta con politici e artisti in pausa dai calendari invernali. In più da qualche anno tra i ragazzi è tornato ad appassionare uno sport acquatico molto poco «italiano», il surf che qui, orfano di onde mozzafiato, ha conquistato soprattutto le ragazze, complice il tour della Rip Curl (maison d'abbigliamento tecnico australiana) che ha ideato una manifestazione ad hoc per avvicinare allo sport della tavola proprio il pubblico femminile e, come ultima tappa italiana della tournée, ha scelto anche per il 2008 il mare della Versilia. Aspettando le onde e il vento, gli istruttori che dovranno impartire le lezioni «in rosa» nel week end del 26 e del 27 luglio sono già al lavoro. Tra gli insegnanti anche Paolo Maggiorelli, 21 anni, d'inverno studente modello in Ingegneria Nautica alla Paolo Marconi di La Spezia e , d'estate, al lavoro nello stabilimento di famiglia, il Bagno Arizona, dove da due anni ha aperto una sua scuola di surf. «Lido di Camaiore non è certo la Nuova Zelanda racconta ma è proprio in questo mare che chi vuole avvicinarsi alla tavola può farlo in sicurezza, almeno dagli squali», scherza.

LUOGO DI SURF. La Versilia non si potrà mettere sullo stesso piano di Fuerteventura e Biarritz, eppure è un luogo ideale per imparare a surfare grazie ad alcune caratteristiche territoriali. «Come la Liguria e il Lazio spiega Paolo - sulla nostra costa godiamo di una giusta dose di vento, in più la continuità dei fondali che mantengono uno stesso livello, garantisce una migliore frangitura delle onde e infine in Versilia ci sono un gran numero di punti (chiamati tecnicamente "spot") per entrare in acqua direttamente in sella alla tavola. Questa conclude- è una delle qualità che preferisco perché il surf è uno sport sociale da fare in compagnia, è bellissimo entrare in mare assieme, l'importante è sempre sapere cosa stai facendo perché con la natura non si scherza mai». Forse è anche per questa caratteristica, per il grande senso di responsabilità necessario, che uno sport così fortemente maschile oggi piace tanto alle donne? «Vedere tante ragazze sensibili al surf è sicuramente una novità racconta Maggiorelli . Sono all'inizio della mia carriera di insegnante eppure in solo due stagioni l'incremento di richieste di lezioni al femminile è stato notevole. L'approccio delle donne è diverso da quello dei ragazzi: sono curiose, si avvicinano anche solo per socializzare, poi provano e diventa una bella sfida da portare a termine se si considera anche la difficoltà fisica del surf che richiede una muscolatura energica ed esplosiva». Quello del tour Rip Curl è davvero un bel traino ad una tendenza che sembra aver conquistato il lido.

COME PARTECIPARE. «Solo l'anno scorso conferma Paolo insieme agli altri insegnanti scelti dalla Rip Curl siamo riusciti a mettere in acqua ben 200 donzelle e, per questa edizione, le adesioni (che ogni ragazza può fare online scrivendo al sito della manifestazione This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.) sono davvero numerose. A dispensare consigli alle surfiste in erba il 26 e il 27 luglio a Lido di Camaiore non a caso, oltre agli istruttori ci saranno infatti anche due reginette della tavola come Elise Garrigue, testimonial ufficiale Rip Curl che si divide tra tavole da surf e passerelle di moda, e Valentina Dazzeo, la campionessa italiana 2007 anche famosa searcher di onde in giro per il mondo.
text by Laura Antonini

Link: http://corrierefiorentino.corriere.it/

Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand