Ogni anno in Portogallo a fine ottobre si svolge la penultima tappa del mondiale professionistico di surf, i manager del campionato scelgono

questo luogo e questo periodo essenzialmente per 2 motivi: le onde e la temperatura dell'acqua.

Infatti per un gioco di inversione delle correnti Atlantiche in ottobre l'acqua è più calda che in agosto !!! Provare per credere.
Il Portogallo offre in ottobre un vero e proprio "prolungamento dell'estate", oltre all'acqua calda e alle belle onde, durante il contest si susseguono manifestazioni e beach party...con serate piene di gente in bei locali direttamente sulle spiagge atlantiche.

Abbandoniamo quindi un desolato e alquanto povero di onde "autunno mediterraneo" e ci imbarchiamo da Milano-Malpensa su un volo TAP-Portugal per Lisbona. Notiamo subito con piacere che oltre il cospiquo bagaglio in stiva, possimo imbarcare una sacca di oltre 30 kg con le nostre tavole, che sia all'andata che al ritorno sono state trasportate con tutte le dovute attenzioni.

TAP Portugal ha in corso un'offerta dedicata proprio ai surfisti, con promozioni su trasporto tavola.

In aereo ci viene servito il pranzo e le 2 ore e mezza di volo passano velocemente, e grazie anche al fuso orario portoghese, recuperiamo 1 ora di luce, che ci permette di svolgere una session post-viaggio per ambientarci subito a Peniche !!!

Si infatti la nostra meta è appunto Peniche a circa 1 ora d'auto a nord di Lisbona, questo bellissimo paese di pescatori ( il sindaco è pure lui un surfista) ospita da vari anni la tappa del mondiale presso il suo spot più famoso: Supertubos.



Anche quest'anno alloggiamo presso il Peniche Surf Camp uno dei più belli e famosi surf-camp del Portogallo, cui i gestori sono degli appassionati surfisti e lo staff è sorridente e cordiale con tutti. L'ambiente è internazionale, con surfisti provenienti dall'est europeo, ma anche dal Canada !!!



Ogni mattina gli istruttori fanno un check degli spot, per valutare le condizioni migliori dove svolgere i vari corsi: dal principiante fino a quello avanzato.

La particolarità di Peniche-Baleal è che essendo appunto una penisola, offre con i suoi innumerevoli spot, sempre la possibilità di surfare, da un lato e dall'altro onde con vento da terra (off-shore). Essendoci poi delle baie riparate ( Praia do Cerro, Cantinho da Baia e Lagide ) da un lato e Molhe Leste dall'altro, se le condizioni sono troppo pericolose ( abbiamo avuto per 10 giorni sempre onde oltre i 3 metri) offrono comunque onde più piccole ben surfabili anche per i principianti.

Nei rari giorni di piatta si può andare a cercare delle onde di misura maggiore verso nord ( Ferrel) dove vi è un nuovissimo complesso con campi da golf e resort, preso d'assalto dai pro surfers per la tranqullità del posto, ma soprattutto per le belle onde tubanti dei suoi spot. Il complesso si chiama Praia D’El Rey‎.

Durante il nostro soggiorno portoghese la costa è stata colpita da due grosse perturbazioni Atlantiche, che hanno attivato l'ormai famoso spot di Nazarè, dove proprio il 27 ottobre il tedesco Sebastian Steudtner ha surfato un'onda di 18 metri.  Nazarè si trova a soli a 30 minuti d'auto a Nord di Peniche e vale proprio spendere una mezza giornata per vedere dal vivo questi "mostri d'acqua".

La sera dopo aver surfato si può invece partecipare alle grigliate di carne organizzate al Peniche Surf Camp, dove verrà messa a dura prova la vostra capacità di mantenere un peso forma ... in quanto sono veramente buone e abbondanti, il tutto in un ambiente molto rilassante ed ovviamente in surf-style Portoghese.

L'unica nota dolente del viaggio è stato l'affitto della macchina, dove alle solite super franchige richieste dai noleggiatori ( 1.200 Euro) quest'anno si è praticamente aggiunto anche l'obbilgo di noleggiare inseme all'auto un telepass in quanto la rete autostradale del paese e stata quasi totalmente automatizzata.  In effetti il turista si trova un po' spiazzato e quindi accetta queste condizioni quasi da strozzino dei noleggiatori, ma se opportunamente informati si può correre ai ripari, come ad esempio pagando le tratte autostradali nei locali uffici  postali (procedura non del tutto facile).

Infine abbiamo scoperto anche come poter mangiare a Peniche pesce fresco di prima qualità cucinato al momento...a meno di 5 Euro...ma questo è un po' come scoprire un "secret spot"...

Come sempre abbiamo fatto una session la mattina prima di partire, salutiamo gli amici del Peniche Surf Camp, carichiamo le tavole sulla nostra 500...e via verso Lisbona...sperando di poter al più presto poter posare nuovamente le nostre pinnette sulle morbide spiagge Portoghesi ... land of surf !!!

Pur arrivando in tempo all'areoporto di Lisbona, abbiamo trovato una coda incredibile al check-in, ma fortunatamente il peronale a  terra di TAP Portugal è stato veramente eccellente e veloce e ci ha permesso di imbarcare per tempo tutta la nostra attrezzatura...e non perdere ...il ritorno ....al mare piatto di questo autunno mediterraneo...

MEMO
Volo: Offerta TAP clicca qui
Alloggio: Peniche Surf Camp

 


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand