Dichiarazioni di Tiago Pires sui migliori surfisti portoghesi di oggi  ...

03-01-2019 - In un'intervista Tiago Pires*, uno dei migliori surfisti portoghesi di tutti i tempi, ha parlato della sua carriera, della sua operazione chirurgica al ginocchio, di ciò che lo muove nel mondo del surf e del nuovo record raggiunto per la più grande lezione di surf al mondo che è stata ufficializzata poco prima di Natale.

Il 38enne surfista, che è stato membro dell'élite mondiale per 7 anni, ha anche parlato della popolarità del surf in Portogallo e ha lasciato qualche reticenza sulla presenza portoghese tra l'élite mondiale nel futuro: "Sarà un po 'difficile, un po 'distante da questa realtà. Ci stiamo facendo strada: nel 2007 il primo portoghese nella storia si è qualificato per il circuito mondiale, nel 2016 anche Frederico Morais si è qualificato. Siamo sulla strada giusta, in realtà il surf ha molta forza in questo paese e il futuro si prospetta roseo. Tuttavia, al fine di fare bene, dobbiamo ancora percorrere una certa distanza. Non sto dicendo che sia impossibile, ma ci sono ancora alcuni riferimenti che hanno combattuto per i titoli mondiali, e ci sono ancora lacune tecniche che dobbiamo colmare. È una questione di tempo, ma non credo che sarà nei prossimi cinque anni, forse nei prossimi 10 o 15 anni avremo un surfista portoghese in competizione con i migliori del mondo. "

Quando gli è stato chiesto di Frederico Morais, che gli è succeduto nel World Tour, nel 2017 e nel 2018, Tiago Pires non ha avuto dubbi nel dire che "è il miglior surfista portoghese di oggi", sollevando durante la sua analisi alcune riserve sul suo margine di progressione. "Lo conosco abbastanza bene e so che la sua più grande virtù è la sua mente, il suo atteggiamento da surfista. Credo che avrà una lunga carriera in questo sport, perché è una modalità che vive molto sul lato emotivo, disciplinato e fiducioso nei momenti di cui ha veramente bisogno, e in quell'aspetto è davvero molto forte perché credo che avrà ancora una lunga carriera, ma non penso che abbia le armi per lottare per una top 5 o un campionato del mondo. "
(n.d.r. il padre di Frederico Morais è un famoso "motivatore" di carriera in Portogallo)
 
Tiago Pires alias "Saca" ha paragonato anche Frederico Morais a Vasco Ribeiro, che gestisce il circuito di qualificazione mondiale e che Saca è stato il mentore professionista dal 2017. Secondo lui, "[Vasco] è molto vicino a Federico, quasi a prenderlo." Per l'ex surfista d'élite l'ideale sarebbe un surfista che combinasse le capacità di entrambi. "Personalmente, credo che se [Vasco Ribeiro] raggiunge il WCT ha più potenziale e più margine di progresso rispetto a Frederico Morais, ma forse in seguito non è così forte nella gestione della parte mentale. Se fossimo in grado di mettere il proprio talento insieme alla mente dell'altro, probabilmente avremmo un candidato top-5 o top-10 al mondo, ma continuo a pensare che siano entrambi sotto il livello di un candidato per essere campione del mondo ".

Le qualità di Federico e Vasco sono encomiate nel discorso di Saca, ma questo sembra anche lanciare una sfida pubblica a Morais, come se lo motivasse a correre dietro alle ferite e non a guardare o ad essere semplicemente bloccato nei ricordi del passato, per la verità è che questo non è appena riuscito a qualificarsi ed è fuori dall'élite mondiale nel 2019.

Da parte sua, Frederico Morais alias "Kikas" sa che il Tour è cambiato molto dai tempi di Pires e che i conti non sono esattamente gli stessi. Kikas ha anche ottenuto il miglior risultato di un surfista portoghese nel Championship Tour nel 2017 - il 2 ° posto all'Open J-Bay. Realizzato, inoltre, considerato da Tiago Pires come il migliore nell'area della competizione internazionale dello stesso anno. Per quanto intelligente, Morais può raccogliere le parole del veterano di Ericeira per alimentare il fuoco all'interno, guadagnare (ancora di più) concentrarsi e iniziare a lavorare per tornare al palco principale del surf internazionale.

Tutto a favore del surf portoghese.

* Per sette anni, tra il 2008 e il 2014, Saca è entrata a far parte del World Championship Tour, la divisione di surf più famosa del mondo, l'élite del surf. Fu, per inciso, il primo surfista portoghese a realizzare una tale impresa. Il miglior piazzamento della gara è stato il 21 ° posto nel 2010 e il miglior risultato in una tappa è stato il 3 ° posto ottenuto in Rip Curl The Search in Uluwatu nel 2008, in Quik Pro France nel 2009 e Quik Pro Gold Coast nel 2011.


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand