15-12-2010 - Lo scorso lunedì è stata una grande giornata di surf a Chicago.
 
Con un vento gelido che "regala" una sensazione della temperatura sulla pelle (wind chill) pari a -7° e con  la temperatura dell'acqua a 0,6 gradi, il risultato per il 43-enne Bryan McDonald è stato:  "una grande giornata di surf !!!"

Bryan si è fermato con il suo camion presso la "Beach 57th Street" e racconta che la "Tempesta di neve" di Domenica ha portato il vento giusto per creare le onde sul lago.

McDonald ha spiegato: "L'inverno ti dà le migliori onde", e lunedì scorso non ha deluso, con onde alte 19 piedi !!!

"Tu remi, attendi l'onda giusta e provi nuove mosse - tutto questo ti tiene giovane", ha detto McDonald, che è stato in acqua per due ore e mezzo, con un risultato di surfata di circa tre minuti.
 
"Quando si esce dall'acqua hai ghiaccio su tutta la parte alta del corpo, la schiena, il cappuccio, il petto. Proprio grossi pezzi di ghiaccio, non si può nemmeno levare la muta.  Poi basta andare in macchina ed aspettare che si scaldi".

"Ho surfato anche in condizioni più fredde ... dopo circa 90 minuti, i piedi cominciano ad andare in congelamento".

Il fascino di diventare una scultura di ghiaccio umana è sconcertante, ma d'inverno il surf , che  dallo scorso anno è in lenta crescita, grazia anche al fatto che alcune spiagge di Chicago sono state aperte ai surfisti.
 
Il surfista Ryan Gerard riassume: "La gente pensa che siamo pazzi. E  non li si puossono biasimare. Ma l'alternativa è non surfare per tre mesi".

Come fanno a sopravvivere?
La tecnologia delle mute negli ultimi anni ha fatto passi da gigante per scongiurare l'ipotermia. Inoltre conoscendo i propri limiti, ci si tiene lontano dai guai, come dice Gerard, proprietario di un surf-shop, che stima  vi siano diverse centinaia di surfisti in inverno nella zona del Tri-State.

Anche lunedì scorso una signora, vedendo i surfisti in acqua, ha chiamato il 911, sembrava preoccupata, i vigili del fuoco sono arrivati e ci hanno salutato, ormai ci conoscono ci osservano e aspettano il nostro pollice alzato vero l'alto per andarsene, pensando che siamo davvero un gruppo di gente tosta.
 
Image
 
Image
 
Image
 
{bookm}
 
 

Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand