18-02-2017 - Il Sud Africano Man Kevin Olsen disegna forme per tavole da surf, organizza vacanze e tiene corsi di yoga.

Attualmente si trova nel sud-ovest della Francia, Olsen è un surfista di talento che si è spinto in modo competitivo nel mondo del surf.

Dopo le sue lunghe sessioni di surf, doveva trovare un modo per recuperare il corpo e la mente. Nella ricerca di un equilibrio più sano nella vita ha scoperto lo yoga che, se praticato regolarmente, permette alla maggior parte degli utenti di mantenere una testa più sulle spalle e il corpo in forma per il surf.

Di seguito è riportato consigli e le osservazioni (insieme con il contributo di alcuni dei più accaniti surfisti di Francia) di Kevin su quella confluenza meravigliosamente sublime in cui lo yoga e il surf si incontrano.

Il mio nome è Kevin Olsen e dopo 28 anni di surf il mio corpo ha deciso che era abbastanza. Avevo messo me stesso attraverso periodi Massie di stress senza un vero programma di recupero e il mio corpo sentiva il colpo. Fisicamente lo sport del surf è difficile sul corpo - se si surfa molto si sentono gli effetti sia positivi che negativi.

Perché surf e Yoga?
Nel Surf si usano molti degli stessi muscoli usati nello yoga. Nel frattempo lo yoga allena i muscoli che usiamo nel surf e non ho mai immaginato come una combinazione delle due discipline si sarebbe sviluppata nella mia vita in una svolta sorprendente di eventi che mi avrebbero aiutato a scoprire la mia vera strada. Prima dello yoga non sapevo come affrontare una sessione di surf andata male, come quando perdevo una gara di surf, o avevo anche solo surfato male in generale. Così ho preso una pausa e abbracciato le pratiche dello yoga che hanno contribuito al mio relax e a vedere la vita da una prospettiva diversa e "lasciar andare".

La mia storia
Mi resi conto di avere un dolore che aumentava con costanza e che cresceva sempre di più la mia mancanza di flessibilità. Con il passare degli anni ho lottato con il mio surf e il dolore è diventato cronico e molto difficile da affrontare su base giornaliera.

C'era qualcosa, e il mio corpo mi stava lasciando. Più di due decenni fa, sono stato coinvolto in un incidente stradale in Sudafrica. Sono stato colpito di lato da una macchina che viaggiava a più di 60 km all'ora. L'impatto ha spezzato il femore sinistro, l'osso pelvico, e rotto la mia vescica insieme ad altre lesioni interne. Più tardi, il danno sarebbe tornato a farsi sentire sia fisicamente che emotivamente.

Per 20 anni sono stato visitato da vari medici e nessuno poteva offrire alcuna vera soluzione diversa e per surfare dovevo prendere forti antidolorifici. Gli antidolorifici forniscono sollievo a breve termine, ma non risolvono il problema di fondo.

Nel 2015 ero in lotta con attacchi di dolore cronico al mio addome. I medici hanno individuato la fonte del dolore nelle lesioni interne di cui ho sofferto in passato. Si scopre che il tessuto cicatriziale dal vecchio infortunio aveva intrappolato un nervo che stava inviando segnali confusi di dolore. Così ho avuto un intervento chirurgico per rimuovere il tessuto cicatriziale e liberare il nervo intrappolato. Dopo l'operazione c'era una lunga strada verso la guarigione che ho percorso giorno dopo giorno.

Ho passato un sacco di tempo in palestra, e poi mi è arrivata la rivelazione. ...Ho iniziato Bikram.

Bikram Yoga e la strada della ripresa. Ho iniziato a fare yoga Bikram. In sostanza, lo yoga Bikram coinvolge 26 pose in una stanza riscaldata a 40 gradi per 90 minuti.

Un buon amico di Hossegor mi ha invitato a unirsi a lui nel suo studio casalingo per provare 'hot yoga' in una stanza riscaldata di 40 gradi. Il mio amico Gerard Ben Soussan è uno che si dedica ogni giorno allo yoga e raccoglie i benefici che gli permettono anche lunghe ore di surf. Per la sua età (che non è poi tanto importante) Ben supera la maggior parte dei surfisti e lui si illumina con una passione per la vita.

Di tutti i recenti suggerimenti dei medici e amici è stato Ben che per primo ha suggerito di allungare di più e iniziare a Bikram Yoga. Ben ha iniziato questo viaggio con me e io gli sarà sempre grato.

La mia prima lezione di yoga caldo con Ben era una tortura e non è insolito sentire nausea e vertigini durante la prima sessione. Fa caldo, umido come l'inferno e sei sudato. Alcune persone semplicemente non possono sopportare la temperatura nella stanza e trovano difficoltà a fare più di una lezione in una settimana. Il calore va alla testa e troverete ogni scusa per evitare di tornare in studio.

No pain no gain miei amici, benvenuti nella camera di tortura di Bikram. Ho imparato che la trasformazione richiede tempo. E il tempo significa che è necessaria pazienza. Così ho imparato a fare una routine di stretching quotidiano senza scuse. Dovevo essere coraggioso e mettere a fuoco il mio obiettivo finale, che era quello di stare bene e di rimanere in buona salute. Ero determinato.

Ci sono sempre scuse per non esercitare. Pensiamo sempre che siamo troppo malati, troppo grassi, troppo magri, troppo occupati, troppo stanchi ... E' molto facile trovare delle scuse. Ho scoperto che se hai una routine e mi metto regolarmente sul tappetino yoga, quelle scuse svaniscono. Invece ho guardato avanti per la prossima sessione e ho trovato ho apprezzato la sfida.

La sfida luna 60 Giorni di Bikram Yoga
La sfida di 60 giorni era partita. Stavo per tentare una sessione di 90 minuti completa di yoga Bikram ogni giorno per i prossimi 2 mesi. Era il momento di ascoltare il mio corpo e fare un passo avanti per ottenere di nuovo la forma ed essere sano. Non avrei mai immaginato così tanto cambiamento positivo in un così breve periodo di tempo!

Così iniziò il giorno: 26 posture di hatha yoga in una stanza riscaldata 40 gradi per 90 minuti. In piedi la respirazione profonda. Half Moon Pose. Pose imbarazzante. Aquila Pose. In piedi Testa a ginocchio. In piedi Bow. Bilanciamento del bastone ...

Imporsi di stare nel Bikram 'camera di tortura' è una grande mossa, ma se sei in grado di sopravvivere a una classe di 90 minuti, allora si può fare. Molto presto ho potuto sentire il beneficio dell'intenso stretching, bilanciamento e controllo. Mi ha colpito il pulsante di reset e il mio corpo veniva spostato in modo molto più positivo. Dopo ogni sessione mi sono sentito rilassato e sciolto. La sensazione era coinvolgente.

Ci sono stati anche altri vantaggi. Perché ho cominciato a sentirmi fisicamente molto meglio, mi sono ispirato a fare più attenzione su ciò che stavo mangiando e bevendo. E mi sono sentito meno stressato, più mentalmente equilibrato e più facilmente in grado di affrontare le sfide della giornata.

Non avrei mai immaginato così tanto cambiamento positivo in un così breve periodo di tempo! Non è stato facile, ma ho completato la sfida dei 60 giorni. In realtà ho finito completando 80 lezioni in 90 giorni ed ora provo a fare almeno 2 o 3 lezioni a settimana.
 
I vantaggi di Bikram Yoga per i surfisti
Lo Yoga aiuta a sviluppare l'equilibrio e migliorare la flessibilità e sono stato immediatamente colpito con l'effetto positivo di Bikram yoga, ma non avevo apprezzato il pieno impatto che avrebbe avuto sulla mia vita quotidiana.

Mi chiedevo se altre persone avessero avuto esperienze simili, così ho chiesto un paio di miei amici surfisti come lo yoga Bikram e il loro surf li aveva aiutati. Ho contattato Remi Derepas, Laurent Pujol e Gerrard Ben Soussan, tre surfisti locali che sono sempre a surfare  e alle lezioni di yoga.

Questo è quello che mi hanno detto: Quanto tempo hai praticato lo yoga Bikram?

Remi Derepas
Ho iniziato lo yoga 8 anni fa in Indonesia. Mi è stato introdotto per Bikram da un amico in Indo, che mi ha spiegato che è stato un ottimo modo per rinfrescare e ottimizzare il vostro corpo. Dal momento che Gabi ha aperto lo studio in Hossegor ho iniziato Bikram insieme con la mia ragazza Julia. E 'stato un buon modo per dedicare un po' di tempo al nostro corpo attraverso lo sforzo. Mi piace molto la difficoltà che ha, ed abbiamo bisogno di carichi di coraggio ... Nessun dolore nessun guadagno!

Laurent Pujol
Ho iniziato a praticare Bikram con Vincent Lartizien intorno all'anno 1998. Lo facevamo a casa di Francois Payot con solo l'audio di allora. Mi sentivo veramente bene ed ho contiunuato.

Gerard Ben Soussan
Ho iniziato a praticare yoga circa 15 anni fa, prima che ho iniziato lo stretching quotidiano e già mi sentivo meglio specialmente il mio stato di benessere e come un collegamento con il mio corpo, anima e spirito. Ho iniziato a praticare perché in quel momento della mia vita mi sentivo alcuni momenti angoscia e di ansia e degli amici in comune mi hanno detto che lo yoga può aiutare.

Come spesso accade, che surfa pratica yoga?

Remi Derepas
Survo tra 5 e 10 volte a settimana e fare Bikram in determinati periodi di tempo (una volta alla settimana per 2 mesi) e sempre durante l'inverno, perché lo mantiene caldo. Faccio alcune lezioni con Ben a volte - la lezione di 1 ora, e mi ottimi benefici.

Laurent Pujol
Mi piace andare due volte alla settimana e la mattina è meglio per me. E' un ottimo modo per iniziare la giornata. Gerard Ben Soussan cerco surfare e fare yoga quasi ogni giorno. Quando il surf è buono surfo di più e quando il surf è brutto faccio Bikram yoga di più, perché lo yoga può essere molto impegnativo fisicamente ed è piuttosto difficile fare entrambe le cose in maniera regolare. In inverno faccio Bikram yoga quasi tutti i giorni.

Trovi che lo yoga aiuta il surf e se sì, come?

Remi Derepas
Per il surf sento come mi aiuta a rimanere sciolto. Stretching di sicuro ha fatto la differenza per me. E' una buona occasione per reimpostare la mente e il corpo dalla routine quotidiana della vita. Inoltre, mi ricordo sempre come ho surfato dopo la mia prima lezione, e mi sono sentito ben allentato, sicuro di sé, come tutto stava accadendo in slow motion, ho potuto sentire il mio corpo in movimento in modo corretto. Bikram Yoga è sicuramente una buona aggiunta al surf. A rimanere in forma e pronto per quello che accadrà dopo. Mi piace fare di volta in volta (dal momento che è piuttosto difficile e intenso) e mi piace lo sforzo mentale e fisico di esso. Si apre la mente su ciò che il vostro corpo ha bisogno. Non c'è menzogna, è una gara con se stessi.

Laurent Pujol
Lo yoga mi ha aiutato a recuperare da lesioni in passato e attualmente sta aiutando a trovare la mia flessibilità dopo l'intervento chirurgico al ginocchio all'inizio di quest'anno.

Gerard Ben Soussan
Le sessioni di yoga aiutano in un modo che ti costringOno ad allungare quasi tutti i muscoli che si utilizzano nel surf. Lo yoga mi aiuta a rafforzare la mia gambe, i muscoli che servono per il surf. In generale si mantiene il mio corpo forte, elastico e senza infortuni. Come ho detto prima che i benefici fisici sono incredibili insieme con la consapevolezza emotiva e spirituale. Si riduce realmente il dolore emotivo e lo stress e ti fa sentire grande in modo da poter surfare di più.


Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand